Tag Archives: Cesario BORTONE (Segretario Nazionale Generale)

ALLOGGI: la CONSAP scrive al Capo della Polizia Prefetto Lamberto GIANNINI (#consaproma)

Lamberto GIANNINI - Capo della Polizia - CONSAP ROMA News

ALLOGGI DI SERVIZIO: LA CONSAP SCRIVE AL CAPO DELLA POLIZIA

 

Alloggi collettivi di servizio carenza – problematiche
Al Signor Capo della Polizia
Direttore Generale di Pubblica Sicurezza
Dipartimento della P. S. – Ministero Interno
ROMA
E p c
Al Direttore Ufficio per le Relazioni Sindacali
Dipartimento della P. S.
ROMA

Preg.mo Signor Capo della Polizia,

la Segreteria Nazionale di questa O. S., vuole esporre alla sua attenzione la problematica
relativa agli alloggi collettivi di servizio per il personale.
In questi giorni, più volte, ci siamo trovati costretti, a livello provinciale per quel che
riguarda la città di Roma, a protestare per l’evidente carenza sia numerica che strutturale oltre che la fatiscenza dei locali destinati a alloggi collettivi di servizio per il personale di polizia.
A nostro parere però la tematica necessita di una più alta presa in carico, per questo l’appello a Lei, affinché si possano attivare gli uffici dipartimentali competenti.
Stiamo infatti parlando di una emergenza non acuta, ma cronica, tutta la tematica degli
alloggi collettivi di servizio, deve divenire oggetto di una approfondita disamina, affinché emerga
chiaramente che si tratta di un dispositivo vetusto, inadeguato e fatiscente, aggravato dal mai
sopitosi rischio contagio da pandemia.
In queste ore, nostri colleghi e colleghe di prima assegnazione, soprattutto a Roma,
“sfogliano la margherita”, sperando di poter godere di un posto letto, in alloggi collettivi, perché la
drammatica realtà ci dice che non si trovano posti letto per tutti, e ai più sfortunati non rimane che
pagarsi a proprie spese, con l’esiguo primo stipendio da poliziotti, un b&b, nella città più bella del
mondo, e quindi fatalmente invasa da turisti di ogni parte del mondo, con tutto ciò che ne deriva
sull’aumento esponenziale dei costi.
Signor Capo della Polizia, Le vorrei soltanto far notare, che questi uomini e queste donne,
saranno presto protagonisti di eccezionali operazioni di polizia, che porteranno alla confisca di
immobili milionari oggi in possesso del crimine organizzato e non, loro domani, come tutti noi
oggi; ed allora ci sembra giunto il momento che questa grande istituzione italiana che è la Polizia di
Stato, trovi la forza di rivendicare, come peraltro già fatto di recente dagli omologhi dell’arma, che
hanno avuto la disponibilità di immobili della “confisca Casamonica”, l’assegnazione di un’adeguata
aliquota di immobili confiscati, da ristrutturare per poter porre fine a questa annosa carenza e
restituire a chi indossa una divisa da poco o da tanto, la dignità che gli/le compete.
Dispiace dirlo ma sembra che in questo momento i carabinieri sembrano avere una marcia in più o
comunque più frecce al loro arco, per quanto riguarda la capacità di farsi assegnare strutture
confiscate, riuscendo così a dare una risposta più pronta all’emergenza alloggi collettivi per il loro
personale.
Le abbiamo scritto, nella consapevolezza, che ritengo condivisa, che solo trattando al
meglio gli operatori, si possa poi poter chiedere l’impegno, l’abnegazione e il coraggio che è
occorrono per svolgere al meglio questa splendida professione.
È di tutta evidenza che il problema degli alloggi collettivi di servizio, in ordine alla
carenza degli stessi, è anche il frutto di storture nel sistema delle assegnazioni e delle riconsegne,
così come è evidente che un alloggio a Roma non si “molla” mai volentieri, ma quello che
chiediamo è un salto di qualità, che individui, in tutte le maggiori sedi di servizio a livello
nazionale, un numero di alloggi numericamente adeguato che saranno sempre disponibili per donne
ed uomini della Polizia di Stato di prima nomina che vi siano assegnati e ci consenta anche di
manifestare tutto il sostegno della nostra Organizzazione Sindacale, qualora la tematica necessitasse di essere posta all’attenzione politica, magari con il prossimo Ministro dell’interno.
È con rinnovata fiducia e stima, e con la consapevolezza della sensibilità e del rispetto che
Lei ha sempre dimostrato, per i poliziotti di ogni ordine e grado, che affido questa richiesta, un
appello forte e sentito, che promana da tutta la categoria.
Confidando in un cortese cenno di riscontro, rinnovando i sensi della più alta stima,
l’occasione mi è gradita per porgere distinti saluti.

 

Cesario BORTONE Segretario Nazionale Generale CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

 

 

 

Logo Facebook#consapromanews

logo Twitter#consapromanews

Logo Instagram#consapromanews

Logo YouTube#consapromanews

Logo Whatsapp Solo messaggi: 3314234510
WhatsApp InfoLine CONSAP Roma

TelegramTelegram
CONSAP Segreteria Provinciale ROMA

Crescita inarrestabile per la CONSAP, aumentano le adesioni, Cesario BORTONE (Segretario Nazionale Generale) “risultato come punto di partenza e non di arrivo” (#consaproma)

Crescita Sindacale CONSAP 2022 - Sindacato di Polizia

2022: AUMENTANO LE ADESIONI E CRESCE LA CONSAP SUL TERRITORIO NAZIONALE

Che la nuova CONSAP avesse ritrovato la spinta attrattiva era nell’aria, questa sensazione trova ora conferma nel computo delle adesioni, che per la fine di quest’anno evidenziano un saldo positivo. Continua a leggere