CONSAP Provinciale ROMA

Home » Notizie

Category Archives: Notizie

Fondo Produttività per il personale della Polizia di Stato, chiesto al Governo di detassare gli importi, BORTONE (CONSAP): “segnale di vicinanza per uomini e donne in uniforme in questa eccezionale emergenza”

Produttività Polizia di Stato 2019

Produttività Polizia di Stato 2019

La CONSAP pur plaudendo alle norme a tutela dei lavoratori introdotte con il decreto “Cura Italia” ha richiesto ulteriore segnale di vicinanza dal Governo per l’enorme impegno e sacrificio del personale in questa eccezionale emergenza che stiamo attraversando. Sarebbe auspicabile che il Governo decida di detassare gli importi del Fondo Efficienza Servizi Istituzionali del prossimo giugno. “Detassare il premio di produttività sarebbe un segnale di vicinanza utile a motivare l’eccezionale impegno richiesto alle Forze di Polizia”, lo chiede al Governo il Sindacato di Polizia CONSAP pur plaudendo alle misure adottate a favore dei lavoratori Polizia di Stato contenute nel decreto DECRETO-LEGGE 17 marzo 2020, n. 18.
Il Sindacato di Polizia ora auspica ulteriore misura a favore dei lavoratori sicurezza, la detassazione del Fesi (Fondo Efficienza Servizi Istituzionali) cd premio di produttività in pagamento a fine Giugno di ogni anno e comprensivo dell’incentivo ulteriore per chi effettua controllo del territorio. Una tale decisione da parte del Governo premierebbe concretamente i lavoratori con un premio produttività più sostanzioso che andrebbe a ricambiare l’enorme sforzo messo in campo in questo momento storico, eccezionale e particolare per la nazione Italia, ha detto il Segretario Generale Nazionale della Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia (CONSAP) Cesario BORTONE.

 

Emergenza Coronavirus, “Fondamentale mettere in sicurezza uomini e donne delle Forze dell’Ordine”, riflessioni e commento dell’Avvocato CALVO dello Studio Legale Calvo e Partners

Avvocato UE Teodoro CALVO (Legale Convenzionato CONSAP Roma)

Avvocato UE Teodoro CALVO (Legale Convenzionato CONSAP Roma)

Lo Studio Legale Calvo nella persona del suo titolare, Avv. UE Teodoro Calvo già rappresentante di interessi presso la Camera dei Deputati per la CONSAP (Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia), per le attività di organizzazione, pianificazione nonché monitoraggio dell’impegno del legislatore, con particolare riguardo al settore della sicurezza pubblica e la contestuale tutela degli operatori di Polizia, nel suo rapporto odierno segnala l’importanza dell’utilizzo dei DPI per le Forze Armate con particolare riguardo ai comparti della sanità e della sicurezza pubblica.
Alla luce delle ultime disposizioni restrittive al fine di evitare il propagarsi del coronavirus, impartite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, prima con il decreto del 08 marzo 2020 art. 1 D.P.C.M. e dell’art. 1 del D.P.C.M. del successivo 09 marzo, che prevedono l’obbligatorietà di rimanere in casa e di uscire solo in caso di comprovate necessità ed urgenze sanitarie e lavorative, lo Studio Legale Calvo necessariamente si è trovato a fare delle riflessioni.
La prima inevitabile riflessione riguarda il fatto che questa “pandemia” ha portato tutta la popolazione a modificare il proprio modo di vivere, i D.P.C.M. hanno inciso su alcune libertà fondamentali ad ognuno garantite a livello costituzionale, quali ad esempio la libertà di circolazione e soggiorno nel territorio nazionale.
Ricordiamo che l’art. 16 della Costituzione così recita: “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale, salvo le limitazioni che la legge stabilisce in via generale per motivi di sanità o di sicurezza. Nessuna restrizione può essere determinata da ragioni politiche. Ogni cittadino è libero di uscire dal territorio della Repubblica e di rientrarvi, salvo gli obblighi di legge.”
Anche la libertà di riunione viene momentaneamente limitata: essa è prevista all’articolo 17 della Carta fondamentale, che così recita: “I cittadini hanno diritti di riunirsi pacificamente e senz’armi. Per le riunioni, anche in luogo aperto al pubblico, non è richiesto preavviso. Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica.”
Molto spesso nel quotidiano i ridetti diritti vengono considerati acquisiti e scontati anche se alla fine tanto scontati poi non sono, per questo poi quando vengono limitati la maggior parte delle persone rimane spiazzata come se non avesse più punti di riferimento.
Anche se tutte le misure adottate dal Governo per far fronte a questa emergenza rientrano pienamente nelle limitazioni che la legge stabilisce per motivi di sanità e sicurezza, molto spesso tali limitazioni non vengono pienamente condivise dalla popolazione o quantomeno rispettate sottovalutando l’importanza di farlo.
L’invito rivolto è proprio al rispetto totale delle disposizioni per il bene proprio e degli altri una mancanza di rispetto che in questo caso che potrebbe essere fatale.
Un’altra riflessione nasce nei confronti di tutti i lavoratori che si trovano quotidianamente in prima linea ad affrontare la corrente emergenza.
Parliamo del personale delle forze dell’Ordine che oggi ancora di più devono incrementare il loro lavoro assicurandosi che tutti i cittadini rispettino le regole.
Parliamo di persone che non possono stare a casa ma che con gran fatica e spesso con pochi mezzi devono comunque alzarsi la mattina ed andare a combattere questo “nemico invisibile” che sta distruggendo il nostro paese. Lo fanno anche per loro, per le loro famiglie ma principalmente per un senso del dovere che li ha accompagnati sin da subito quando hanno decido di essere al servizio della Nazione.
Ricordiamoci sempre che le Forze dell’Ordine nel rispetto del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (TULPS) hanno il dovere al mantenimento dell’ordine pubblico, alla sicurezza dei cittadini, alla loro incolumità e alla tutela della proprietà; cura l‘osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e speciali dello Stato, delle province e dei comuni, nonché delle ordinanze delle autorità; presta soccorso nel caso di pubblici e privati infortuni. Tutela questa che cercano di esercitare nel migliore dei modi ad anche a volte con pochi mezzi.
Noi tutti abbiamo bisogno di loro, senza il loro aiuto sarebbe difficile o quasi impossibile compiere le azioni quotidiane ed in questo particolare momento difficile anche sopravvivere, ma per poter permettere loro di svolgere il lavoro in maniera efficiente devono essere messi in sicurezza.
Cosa significa mettere in sicurezza una persona che come ripetiamo non può stare a casa ed isolarsi, mettere in sicurezza significa garantire a coloro i dispositivi di protezione individuale (DPI) sia quando questi prestano il loro servizio in strada ma a maggior ragione all’interno di uffici pubblici e non solo, dove invece il contagio può essere ancora più minaccioso. Parliamo di ambienti a volta anche di piccole dimensioni dove le persone si ritrovano a dover dividere spazi, oggetti, apparecchiature e mense, per questo è fondamentale far indossare a tutto il personale, mascherine e guanti di protezione.
Indossare questi dispositivi garantisce e si ribadisce non solo la persona malata / contagiata ma permette anche alla persona sana di non essere contagiato.
Non ci dimentichiamo che una delle caratteristiche più insidiose di questa pandemia è che molto spesso una persona contagiata è asintomatica quindi alcuni soggetti pensano di star bene ma non è così, pertanto, indossando i dispositivi si è più sicuri, sicurezza questa che permette anche alle persone che comunque debbono stare in prima linea di lavorare più serenamente o quantomeno con minor rischi.
I dispositivi sono fondamentali sia per gli agenti in uniforme ma anche per agenti in abiti civili per tutte le tipologie di servizio, questi sono momenti fondamentali dove la tutela deve essere tempestiva mettendo in pratica qualunque provvedimento necessario.
In queste ultime ore, visto anche l’inarrestabile numero di contagiati e di vittime che continua ad aumentare, anche la CONSAP si è adoperata per sensibilizzare la distribuzione dei dispositivi di sicurezza nel rispetto anche del dettato normativo del Dlg.vo 81/08 richiamato da più autorità negli interventi televisivi.
L’esempio deve partire dall’alto, il personale delle Forze dell’Ordine sono chiamati ad agire ed è per questo che devono essere tutelati, la loro tutela è la nostra salvezza.
Impariamo a rispettare le regole rispettando chi abbiamo davanti perché al di là di quella divida prima di tutto vi è una persona che ha una propria famiglia e degli ideali.

Avv. UE Teodoro CALVO
Avv. Dania ZATTONI
Studio Legale CALVO & Partners – Convenzionato CONSAP Roma

Le conseguenze penali alle violazioni imposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, il parere dell’Avvocato PALAMENGHI dello Sudio Legale DE IURE

Avv Vittorio PALAMENGHI (Legale CONSAP Roma)

Avv Vittorio PALAMENGHI (Legale CONSAP Roma)

Lo Studio Legale DE IURE,
intende chiarire le conseguenze di natura penale derivanti dalla violazione delle prescrizioni imposte dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al fine del contenimento del contagio del Coronavirus. In caso di violazione alle limitazioni allo spostamento delle persone fisiche, all’interno del territorio nazionale, è prevista la contestazione del reato di cui all’art. 650 c.p.: tale norma intitolata << Inosservanza dei Provvedimenti dell’Autorità>> prescrive, sempre che il fatto non costituisce un più grave reato, l’arresto fino a tre mesi o l’ammenda fino ad euro 206. Qualora, però nell’autocertificazione che verrà compilata alla presenza del pubblico ufficiale si dichiari il falso, risulterà integrato anche il delitto di cui all’art. 483 c.p. ( Falsità ideologica commessa dal privato al pubblico ufficiale) che punisce con la pena fino a due anni di reclusione, la falsa attestazione ad un pubblico ufficiale dei fatti dei quali l’atto è destinato a provare la verità. Ulteriori reato che può essere contestato ai trasgressori delle norme imposte dal Governo, è la colposa diffusione dell’epidemia, fattispecie prevista e punita da uno a cinque di reclusione. Ulteriori contestazioni che possono essere sollevata nei confronti di colui che, non solo viola le limitazioni allo spostamento, ma è anche contagiato dal Covid-19 e volontariamente comporta la diffusione del virus in altre persone sono:
-l’art. 483 del codice penale che punisce con l’ergastolo, chiunque cagiona una epidemia mediante la diffusione di germi patogeni;
-l’art. 575 c.p. che punisce l’omicidio volontario e stabilisce una pena non inferiore ai ventuno anni di reclusione, in caso di morte del soggetto contagiato;
-l’art. 582 c.p. ( lesione personale) in caso di malattia del soggetto attinto dal morbo. Da questo analisi delle gravi conseguenze in caso di trasgressione delle prescrizioni imposte dal Governo, si raccomanda a tutti i cittadini di restare in casa, e spostarsi solo quando ci siano comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute, ovvero in caso di rientro nel proprio domicilio, abitazione o residenza.

 

Studio Legale DE IURE - Consulenza Legale in Convenzione CONSAP Roma

Studio Legale DE IURE – Consulenza Legale in Convenzione CONSAP Roma

Video saluto e ringraziamenti a tutti i poliziotti del Capo della Polizia Pref. Franco GABRIELLI

Video saluto e ringraziamenti a tutti i poliziotti del Capo della Polizia Pref. Franco GABRIELLI

Pubblichiamo volentieri il video saluto e ringraziamenti a tutti i poliziotti del Capo della Polizia Pref. Franco GABRIELLI.
Il video è stato prodotto dall’Amministrazione della Pubblica Sicurezza.
Canale Video della CONSAP Segreteria Provinciale di ROMA
Riprese e filmati dell’attività sindacale della CONSAP Segreteria Provinciale di ROMA http://www.consaproma.org
Youtube: Consap Roma Pagina Ufficiale

(altro…)

Un grande impegno da parte di tutti i lavoratori, alle forze dell’ordine, medici e infermieri un plauso particolare, dispositivi di protezione individuale (guanti e mascherine) da utilizzare per tutti e senza indugio

Gianluca GUERRISI - Segretario Generale Provinciale CONSAP ROMA

Gianluca GUERRISI – Segretario Generale Provinciale CONSAP ROMA

Lo ha ribadito anche ieri in video conferenza, direttamente da Palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe CONTE, quanto sia importante l’utilizzo dei D.P.I. (Dispositivi di Protezione Individuale), nello specifico guanti e mascherine di protezione, segnando anche le categorie di lavoratori definite come colonne portanti dove si regge in questo momento il Paese italia, appunto evidenziando le Forze dell’Ordine e al senso di responsabilità del Governo nei loro confronti per garantire sicurezza, adoperando il prezioso lavoro della Protezione Civile per la distribuzione gratuita dei D.P.I.
Proprio da queste parole del Premier nasce una mia riflessione, anche amara ma comunque “speranzosa”, rivolta a tutti gli Uffici e Reparti della Polizia di Stato dove ancora non viene posto in condizione il personale ad utilizzare la mascherina, mi riferisco anche a sedi di particolare prestigio, addirittura dove lo stesso Premier dirama, in queste difficili settimane, notizie alla nazione, elencando tutti quei provvedimenti transitori per fronteggiare l’emergenza coronavirus.
Come sindacato attento e responsabile abbiamo segnalato a tutti i livelli l’importanza dell’utilizzo in tutti i reparti e uffici della mascherina, lo richiedono le condizioni di sicurezza dei lavoratori sancite dal DLG.Vo 81/08, lo richiede la grave contingenza nazionale e mondiale, che speriamo passi il più in fretta possibile.
In alcuni Reparti queste misure sono state giustamente adottate in altri ancora no, in attesa di uniformi “comandi superiori”. Eppure già la circolare del Capo della Polizia, nella parte conclusiva lascia intendere gradita sensibilità e raccomandazioni per tutti i Sig.ri Dirigenti, per fare ricorso ad ogni istituto previsto per sollevare quanto più possibile i disagi al personale nell’ottica di migliori condizioni e rese professionali, richiamando anche il costruttivo rapporto con le Organizzazioni Sindacali capaci di mettere in campo sempre alto senso di responsabilità.
Tutto questo ci dovrebbe indurre ad una profonda riflessione e comprendere la complessità del periodo che impone soluzioni rapide per la tutela di uomini e donne della Polizia di Stato e loro familiari.
Infine desidero esprimere un sentito e profondo ringraziamento a tutti quei medici,  infermieri e farmacisti che da settimane profondono una necessaria e  incessante attività di servizio, di gran lunga oltre l’ordinario e un grazie a tutti i colleghi delle Forze dell’Ordine chiamati a rispondere con grande sacrificio e impegno nelle attività di servizio a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica.

G. GUERRISI
Segretario Generale Provinciale di ROMA
Dirigente Nazionale Coordinatore per l’Italia Centrale
CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Alloggi Collettivi di Servizio, richiesta accertamenti urgenti e quali criteri per lo sfratto al personale di Polizia, la CONSAP si rivolge al Questore di ROMA

Alloggi Collettivi di Servizio Polizia di Stato - Questura di ROMA - Segnalazione CONSAP

Alloggi Collettivi di Servizio Polizia di Stato – Questura di ROMA – Segnalazione CONSAP

In periodo così difficile e delicato di allarme nazionale per il “contagio coronavirus“, con tanti disagi e problemi legati alla salute del personale di Polizia e loro famiglie, mai ci saremmo aspettati che l’U.T.L. della Questura di Roma – l’Ufficio Tecnico Logistico – attivasse la “scure” degli sfratti, con procedure discutibili, sospette e palesemente discriminatorie.
La CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia attraverso la Segreteria Nazionale ha inviato una richiesta di accertamenti urgenti ed elenco dei criteri adottati dai vertici dell’U.T.L. direttamente al Questore di Roma dr. Carmine ESPOSITO, a seguito di alcuni singolari spostamenti da una nota sede lavorativa istituzionale (ripetiamo in un periodo di allarme nazionale per le note vicende infezione coronavirus) di alcuni operatori di Polizia, aventi comunque diritto al posto letto e dirottati in zone lontane e di difficile arrivo, e senza che altri nelle stesse medesime condizioni fossero alcunché “richiamati” allo sfratto.
Tale procedura, a giudizio della CONSAP, rientra in una chiara fattispecie di disparità di trattamento tanto da generare tra il personale interessato frizioni e disagi, soprattutto in questo particolare e straordinario momento storico.
Siamo sicuri che il Signor Questore, come sempre, nella sua consueta e tanto gradita opera di attenzione a tutte le tematiche e problematiche dei poliziotti romani, riuscirà a fornire in tempi brevi, una risposta alla nostra Organizzazione Sindacale.

 

Lettera Alloggi - 13 Marzo 2020 - Segnalazione CONSAP

Lettera Alloggi – 13 Marzo 2020 – Segnalazione CONSAP

L’Aeroporto di Fiumicino al tempo del Coronavirus, la CONSAP chiede la distribuzione per tutti gli operatori di Polizia di guanti e mascherine di protezione

Polaria Fiumicino - CONSAP

Polaria Fiumicino – CONSAP

Seguiamo ormai tutti con preoccupazione l’evolversi di questa emergenza che non ha precedenti, consapevoli degli obblighi e delle responsabilità che sono in carico alla nostra categoria di lavoratori di Polizia. Ciononostante, la tutela della salute dell’operatore di Polizia rimane un diritto fondamentale e pertanto, pur condividendo la necessità di lavorare verso l’univoco obiettivo di superare questa emergenza, la CONSAP vuole rappresentare ed evidenziare queste problematiche. Le disposizioni della Direzione di Sanità hanno chiaramente delineato il diverso uso dei DPI in contesti operativi per l’operatore di Polizia, e l’aeroporto di Fiumicino lo è decisamente. Tenuto conto che alcune attività di Polizia attualmente non prevedono l’uso delle mascherine, il servizio può trasformarsi improvvisamente in un’ attività più impegnativa che esige la pronta disponibilità di quelle tanto agognate mascherine di protezione. Infatti, in condizione normali il “servizio ordinario che comporta la semplice permanenza in luoghi affollati” non prevede alcuna misura di prevenzione oltre alle comuni misure igienico sanitarie. Invece in questa particolare situazione di estrema emergenza è indispensabile prevedere per tutti gli operatori di Polizia maggiormente esposti la dotazione dei DPI, in quanto la semplice permanenza in luoghi affollati rappresenta già di per sé un rischio. L’impresa che si richiede al personale operante è certamente quella di riuscire a far conciliare le indicazioni normative con ciò che prevedono i compiti di istituto: il COVID19 richiede distanza, quando invece siamo tutti consapevoli che l’attività di Polizia in particolari circostanze di intervento richiede improvvisamente un contatto ravvicinato con le persone. Ed è proprio in questi frangenti che si rende necessaria la doverosa e tempestiva fornitura dei DPI. Senza sollevare alcun tipo di allarmismo o polemica, si sente la necessità di rappresentare una più capillare attenzione verso quegli operatori più esposti al contagio, intendendo anche ad esempio le pattuglie appiedate, che sembrerebbero attualmente escluse dalla distribuzione dei previsti D.P.I.
Ci auguriamo che le dotazioni siano sempre nella disponibilità del personale affinché chi oggi opera in questi difficili contesti emergenziali non sia lasciato solo.

 

Giovanna COLELLA - CONSAP Polaria Fiumicino
Giovanna COLELLA

Segretario Locale Polizia di Frontiera Fiumicino

Laura FEMINO' - V Zona FIUMICINO
Laura FEMINO’

Segretario Locale Polizia di Frontiera – V Zona Fiumicino

Emergenza Contagio Coronavirus, la CONSAP ringrazia la Direzione del Reparto Mobile di ROMA, esempio di “sollecita” collaborazione e puntale attenzione alle necessità del personale

dr Furio FARINA - Comandante del I° Reparto MOBILE ROMA

dr Furio FARINA – Comandante del I° Reparto MOBILE ROMA

E’ proprio nelle situazioni difficile di lavoro che si notano le cose, che si vede e si apprezza la condotta “del capo”, quando tutela i “suoi uomini” e impartisce direttive che sono rivolte all’efficienza del servizio ma anche a mettere in sicurezza il proprio personale. In uno scenario professionale difficile e complesso come quello delle ultime settimane ed in particolare delle ultime giornate con “l’emergenza coronavirus”  il dr Furio FARINA, Comandante del I° Reparto Mobile di ROMA, ha saputo garantire tra i professionisti dell’ordine pubblico la necessaria sicurezza sul posto di lavoro, attuando tutte quelle precauzioni a difesa di possibili contagi e infezioni.
E’ stato ascoltato e sostenuto il “nostro allarme” per la salute di tutti i colleghi, l’utilizzo di tutti i mezzi necessari (mascherina e gel igienizzante) è stata subito accolta, la celerità assegnazione dei predetti dispositivi di protezione e tutela è stata davvero rapidissima ed apprezzata dal personale.
In questo clima di forte disagio e preoccupazione è di estrema importanza la collaborazione tra Dirigenza e Rappresentante Sindacali, mai da considerarsi in contrapposizione, ma in sinergia per un fine comune, efficienza professionale e benessere professionale.
Ringraziamo quindi il Comandante dr Furio FARINA, la Direzione del Reparto tutta e il Medico del Reparto.
Un ringraziamento particolare a tutti i nostri colleghi, uomini e donne del Reparto Mobile, nelle varie tipologie di mansioni o incarichi e servizi, operatori della Polizia di Stato che ogni giorno con grande sacrificio e spirito di abnegazione svolgono i servizi loro assegnati, tra situazioni difficili e sempre più contingenze che mettono a dura prova la professionalità di ogni singolo ma che alla fine si evidenzia e garantisce  ottimali rese professionali.
Come Sindacato CONSAP saremo sempre attenti alle evoluzioni delle situazioni e dei protocolli sanitari da seguire, e lo faremo sempre con il nostro stile di fare le cose, con spirito costruttivo e propositivo, nell’interesse generale del personale.

Delle ultime ore anche una bellissima lettera a firma del dr FARINA, inviata a tutto il personale, dove si tende ad esaltare lo spirito di squadra e la condivisione ed apprezzare il grande lavoro che svolgono tutti i colleghi.

Grazie! Grazie Signor Comandante !!

 

REPARTO MOBILE ROMA - POLIZIA DI STATO

REPARTO MOBILE ROMA – POLIZIA DI STATO

Sollecito utilizzo di mascherine di protezione per il personale del Reparto Mobile di ROMA, Gianluca “Drago” SALVATORI (CONSAP), necessità per la tutela degli operatori nel quadro emergenza contagio coronavirus

Mascherine di protezione per il personale del Reparto Mobile di ROMA

Mascherine di protezione per il personale del Reparto Mobile di ROMA

Il Segretario Generale Provinciale Aggiunto di Roma della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia Gianluca “Drago” SALVATORI ha chiesto alla Direzione del I° Reparto MOBILE di provvedere all’utilizzo delle mascherine di protezione per tutti gli operatori che si trovano nei mezzi di trasporto per raggiungere settori di servizio e per il rientro in sede (come noto all’interno del mezzo esistono misure ridotte di spazio e ci sono più presenze di personale).
Nella nota si chiede anche di sensibilizzare gli Uffici competenti del Reparto sia per il DGL.Vo 81/08 e di consultare il medico interno.

 

Gianluca "Drago" SALVATORI - Segretario Generale Provinciale Aggiunto ROMA - CONSAP - Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Gianluca “Drago” SALVATORI – Segretario Generale Provinciale Aggiunto ROMA – CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Polizia Palazzo CHIGI, emergenza Coronavirus, la CONSAP a colloquio con il Direttore dell’Ispettorato dr Michele ROCCHEGIANI

Ispettorato di P.S. Palazzo Chigi

Ispettorato di P.S. Palazzo Chigi

Una delegazione della CONSAP, nella mattinata odierna, guidata dal Segretario Generale Provinciale di Roma G. GUERRISI ha incontrato il Direttore dell’Ispettorato di P.S. Palazzo Chigi dr. Michele ROCCHEGIANI e il Vice Direttore dr Fausto VINCI. L’incontro della durata di ben 2 ore, richiesto dalla CONSAP, per affrontare la delicata tematica che in queste settimane sta minacciando tutto il mondo il contagio CORONAVIRUS.
Come sindacato responsabile e attento al benessere del personale di ogni ordine e ruolo, la delegazione sindacale (GUERRISI e MASELLA) ha preferito concentrare la conversazione solo per la tematica CORONAVIRUS  (anche se  velocemente sono state anticipate alcune tematiche emerse nella riunione del Direttivo Locale Sindacale del 3 Febbraio 2020).
La CONSAP ha formalmente chiesto alla Direzione di :
Fornire tutto il personale di mascherine e guanti di protezione;
Allocare in tutti gli ambienti di Polizia Ispettorato dispenser con gel igienizzante;
Pulizia straordinaria ambienti di lavoro operativi (box, garitte, spogliatoi, ecc);
Ridurre al minimo la presenza negli uffici e ambienti di lavoro tra più persone (a tal proposito si stanno trovando nuove forme *temporanee* di orario): gli uffici dovrebbero fare turni alterni (8/20 oppure 7/19) e così anche i servizi vigilanza e sicurezza non continuativi h12 (la circolare dipartimentale  fa intendere di garantire minimi contatti tra persone);
Per i servizi h24 si sta ragionando su un transitorio turno in terza proposto dalla nostra O.S. o turno h24 derogato che limiti la presenza in meno giorni lavorativi.
Come riferito dalla Direzione sono allo studio e realizzazione delle disposizioni interne  di carattere transitorio e non definitivo per gli orari  pronte nei prossimi 2 giorni, attenzionate preventivamente all’Ufficio Relazioni Sindacali del Dipartimento della P.S. e  come prassi poi inviate alle OO.SS. Provinciali come informazione preventiva.

Reparto Mobile ROMA, parere favorevole della CONSAP al progetto valorizzazione e mantenimento psico-fisico per i professionisti dell’Ordine Pubblico

Progetto valorizzazione e mantenimento psico-fisico per gli operatori del Reparto Mobile

Progetto valorizzazione e mantenimento psico-fisico per gli operatori del Reparto Mobile

Parere assolutamente favorevole della CONSAP  Segreteria Provinciale di ROMA al progetto valorizzazione e mantenimento psico-fisico per gli operatori del Reparto Mobile. La nostra organizzazione sindacale che ne aveva più volte sollecitato l’inserimento tra i progetti rivolti al miglioramento professionale, accoglie positivamente e plaude la Direzione del I° Reparto Mobile di Roma che avvia le procedure per arrivare alla concretizzazione di quella che la CONSAP considera una vera e propria necessità per “livellare” il rendimento psico-fisico di tutti gli operatori del Reparto Mobile sottoposti a stress da servizio tipici della peculiarità lavorativa.

Per la CONSAP sarà opportuno inserire l’orario previsto durante le attività lavorative programmate come già più volte segnalato in numerosi incontri e tavoli di confronto ed esame.

Il nuovo progetto addestrativo è teso, si legge nella circolare a firma del Dirigente del Raperto Mobile di Roma, ad offrire il massimo supporto al personale del Reparto, con l’obiettivo di garantire un eccellente stato di forma fisica.
Tra le figure di rilievo la collaborazione del medico della Polizia di Stato in forza al Reparto, specialista in medicina dello sport e dell’esercizio fisico, la procedura precede un triage iniziale con processo personalizzato per arrivare all’ottimizzazione dello stato efficienza fisica, anche con ausilio di operatori del Reparto Mobile laureati in scienze motorie e fisioterapia e contributo del personale istruttore di tecniche operative.
Il percorso prevede la durata massima di un’ora per tre volte alla settimana, anche in orario di servizio, in palestra e nei locali ufficio sanitario, con strumenti già in possesso come laser e Tecar.

Valutazione al calcolo cardiovascolare per valutare l’appropriato esercizio fisico alla riduzione del più possibile degli infortuni nei servizi operativi e generare miglioramento psicofisico.

Per tutti gli operatori che non manifestino necessità particolari, saranno previsti differenti percorsi per mantenere nel tempo lo stato di forma.

Ecco il nostro intervento già fatto presso la Direzione del Reparto Mobile di Roma del mese di settembre 2019: 
https://consaproma.org/2019/09/18/reparto-mobile-roma-la-consap-chiede-al-comandante-di-valutare-linserimento-delle-ore-di-mantenimento-fisico-nello-straordinario-programmato/

Reparto Mobile Roma: la CONSAP chiede al “Comandante” di valutare l’inserimento delle ore di “mantenimento fisico” nello straordinario programmato

Reparto Mobile Roma: la CONSAP chiede al “Comandante” di valutare l’inserimento delle ore di “mantenimento fisico” nello straordinario programmato

Ricorrenze, festa della donna, 8 marzo 2020, gli auguri a tutte le donne e tutte le poliziotte dalla Segreteria Provinciale ROMA della CONSAP

Festa della Donna 8 Marzo 2020 - AUGURI CONSAP Roma

Festa della Donna 8 Marzo 2020 – AUGURI CONSAP Roma

Nella giornata dell’8 marzo 2020, a nome mio e della Segreteria Nazionale e Provinciale di Roma della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia desidero rivolgere uno speciale augurio a tutte le donne, a tutte le mamme e tutte le poliziotte affinché questa storica giornata sia trascorsa in serenità, in compagnia delle persone care, dei familiari che sono sempre accanto a chi svolge un lavoro affascinante, bello ma anche molto impegnativo. Particolare e sentita vicinanza la vogliamo esprime come organizzazione sindacale CONSAP a chi oggi, donne in Polizia,  si trovano in servizio per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica, a tutte quelle donne che lottano con coraggio davanti alle difficoltà della vita, a tutte quelle donne e loro familiari e persone vicine che attraversano periodi difficili ma che guardano con ottimismo allo scorrere della vita.
Auguri a tutte le donne !

 

Carolina Cento - Segretario Nazionale e Provinciale di Roma - CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Carolina Cento – Segretario Nazionale e Provinciale di Roma – CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Zone di Frontiera Aerea, la CONSAP incontra il Prefetto BONTEMPI in vista della riorganizzazione del settore

Da sinistra: il Segretario Generale Nazionale Cesario BORTONE, il Prefetto Massimo BONTEMPI, le dirigenti sindacali presso Frontiera Fiumicino Giovanna COLELLA e Laura FEMINO'

Da sinistra: il Segretario Generale Nazionale Cesario BORTONE, il Prefetto Massimo BONTEMPI, le dirigenti sindacali presso Frontiera Fiumicino Giovanna COLELLA e Laura FEMINO’

Una delegazione della CONSAP composta dal Segretario Generale Nazionale Cesario Bortone e dalle dirigenti sindacali competenti per il settore Zone Frontiera Aerea Giovanna Colella e Laura Feminò, ha incontrato, nei suoi uffici, il Prefetto Massimo Bontempi, Direttore Centrale dell’Immigrazione e Polizia delle Frontiere.
Nel cordiale e fattivo colloquio la delegazione sindacale ha inteso fare il punto sull’efficienza delle zone aeree e sulla necessità di consentire al personale di operare al meglio anche in vista del progetto di riorganizzazione al quale sta lavorando il Prefetto emerito Luigi Savina.
Nell’attesa di conoscere i contenuti della bozza di riorganizzazione, che a breve sarà illustrata ai sindacati, il Prefetto Bontempi ha ribadito la centralità della zone di frontiera della Polizia di Stato in un sistema- paese ormai fortemente globalizzato.
In questo senso va salutata in  maniera positiva – hanno affermato i delegati sindacali – l’anticipazione che è in previsione l’ampliamento delle qualifiche in sede di movimenti del personale da inviare alla Zone di Frontiera Aerea, visto che saranno ricompresi anche gli operatori ed operatrici del ruolo agenti e assistenti, fino ad oggi esclusi.
La CONSAP, nel ringraziare il Prefetto Bontempi per la disponibilità, ribadisce l’importanza di un dialogo franco e leale con i vertici dell’Amministrazione ancor di più in questa fase dove il sistema sicurezza è messo a dura prova dall’eccezionalità dell’emergenza che sta attraversando il nostro paese.

Riunione di Segreteria Provinciale, la CONSAP a Roma sempre più unita e determinata e soprattutto in forte crescita numerica

Segreteria Provinciale di ROMA CONSAP - Conferazione Sindacale Autonoma di Polizia

Segreteria Provinciale di ROMA CONSAP – Conferazione Sindacale Autonoma di Polizia. Da destra il Segretario Generale Provinciale GUERRISI, il Segretario Provinciale CENTO, il Segretario Generale Provinciale Aggiunto SALVATORI e il Segretario Provinciale CASTELLI

Si è riunita ieri, mercoledì 4 marzo 2020, la Segreteria Provinciale di ROMA della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia per esaminare alcune tematiche all’ordine del giorno relative all’attività sindacale svolta e da svolgere sul territorio romano e nella sua provincia.
Entusiasmo, amicizia e determinazione continuano a caratterizzare il sindacato e tutti i suoi componenti attivisti, tanto da portare alla luce una forte crescita numerica di consenso provinciale nel bimestre gennaio-febbraio 2020 e garantire ottimo risultato nella rappresentatività dati al 31 dicembre 2019.
Nuove Sezioni Locali CONSAP aperte e nuovi dirigenti sindacali locali formati per arricchire un sindacato che punta alla tutela costante del personale rappresentato e seguirlo anche nei momenti di difficoltà professionale ma anche personale, un sindacato che mira all’aggregazione, coinvolgendo anche i familiari dei colleghi, alla condivisione di scelta per meglio rappresentare disagi e aspettative migliorative professionali.
Nelle fasi della lunga riunione di Segreteria Provinciale, condotta dal Segretario Generale Provinciale GUERRISI ed in presenza dei Segretari Provinciali SALVATORI, CENTO e CASTELLI con la partecipazione nella fase conclusiva del Segretario Generale Nazionale BORTONE , sono state esaminate, con maggior attenzione, le tematiche dirette alle problematiche coronavirus e reparti operativi interessati per servizio che hanno maggiore esposizione e contatti con le persone, alle misure di tutela per il personale di ritorno dalle “zone rosse”, monitoraggio delle reali situazioni e criticità degli uffici appartenenti alla Questura di Roma (Commissariati – Volanti – Rpc), monitoraggio di reparti e uffici dipendenti dal Ministero dell’Interno, monitoraggio delle specialità della Polizia di Stato.
Si è proceduto poi alla predisposizione di un percorso di tutela e accertamento delle condizioni dei posti di lavoro-uffici della capitale, dove appartenenti attivisti sindacali CONSAP direttamente sul posto lavoro  prenderanno nota delle criticità poi segnalate agli uffici competenti della Questura e del Dipartimento (sempre in sinergia con la Segreteria Nazionale CONSAP che segue scrupolosamente ogni attività di provincia, supportandola nelle attività di rappresentanza).
Soddisfatti ma non Appagati ! Questo lo slogan che anima dalla sua nascita (ottobre 2018) la nuova Segreteria Provinciale di Roma della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia che alla base della sua “mission” incarna i valori dell‘impegno per cui si assume l’incarico di rappresentanza, il rispetto e dell’onestà dei colleghi iscritti, dello loro famiglie che affiancano e supportano il sempre più difficile lavoro di poliziotto, costellato da crescenti ed emergenti situazioni di lavoro senza però, far venir mai meno la passione e la dedizione per l’Amministrazione della Polizia di Stato.

 

G.GUERRISI - Segretario Generale Provinciale ROMA - CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

G.GUERRISI – Segretario Generale Provinciale ROMA – CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

CORONAVIRUS, Emergenza Sanitaria, la CONSAP segnala alla Direzione Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S.

Emergenza Sanitaria CoronaVirus - CONSAP Sindacato di Polizia

Emergenza Sanitaria CoronaVirus – CONSAP Sindacato di Polizia

CORONAVIRUS, Emergenza Sanitaria, la CONSAP segnala alla Direzione Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S., tampone e controllo sanitari a tutti i poliziotti che hanno avito contatti con persone nelle “zone rosse” di focolaio.

Il Segretario Generale Nazionale della CONSAP Cesario BORTONE ha ricevuto rassicurazioni dalla Direzione Centrale di Sanità  del Dipartimento della P.S. in vista del ritorno a Roma dei 12 operatori dei RPC  (Reparto Prevenzione Crimine) che hanno garantito la sicurezza e il controllo nelle zone rosse del contagio.
Il tema era stato sollevato dalla Segreteria Provinciale della CONSAP di ROMA, riunitasi oggi, attraverso la preoccupazione espressa dal Segretario Provinciale Gianluca CASTELLI.
Quest’ultimo aveva sottolineato la mancanza di protocolli sanitari atti a tutelare i poliziotti impiegati in questo servizio ed i loro familiari e colleghi.
Il tema è stato ritenuto di assoluta priorità e si è inteso sensibilizzare la stessa Direzione di Sanità che ha assicurato che prima del ritorno a Roma i colleghi saranno sottoposti ad una accurata visita medica presso la Task Force sanitaria di Piacenza.
La CONSAP come già aveva fatto per i RPC del Piemonte si è mossa a tutela della salute del personale ma auspica che la procedura medica del tampone venga estesa a tutto il personale di Polizia che possa aver avuto contatti con persone e luoghi delle zone focolaio.

 

Gianluca CASTELLI, Segretario Provinciale di ROMA - CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Gianluca CASTELLI, Segretario Provinciale di ROMA – CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Polaria FIUMICINO, Squadre Ausilio – Sicurezza, problematiche e proposte, la CONSAP a colloquio con il Dirigente dr. CASAVOLA

Polizia di Frontiera FIUMICINO

Polizia di Frontiera FIUMICINO

Nella giornata del 28 febbraio, la CONSAP ha avuto un cordiale e proficuo incontro con il Dirigente della Polaria di Fiumicino,  Dr. Casavola, unitamente al Responsabile della locale Sezione Sicurezza dr. Di Lucente.
L’incontro è nato dalla necessità di chiarire, e di dare pertanto risposte, a numerose segnalazione di iscritti e non della locale Squadra Ausilio della Sezione Sicurezza, sulle ultime modifiche ai turni di servizio, che hanno portato parte di quel personale a rotazione a dover lavorare sistematicamente secondo la turnazione in quinta a supporto di altre Squadre.
Sempre nell’ottica del benessere di tutti i colleghi turnisti e non per agevolare il personale penalizzato da una turnazione in quinta, i colleghi della Squadra Ausilio si sono sempre messi a disposizione per coprire saltuariamente le turnazioni scoperte su sera e notte quando gli è stato richiesto dall’ufficio servizi per concedere ai colleghi di poter saltare i turni più penalizzanti e pesanti da sopportare come le notti.
Con l’istituzione della Padova 30 si sta chiedendo un ulteriore sacrificio al personale della squadra ausilio.
La delegazione, composta dal Segretario Locale CONSAP della Polaria Giovanna COLELLA e dal Segretario Locale della V Zona Laura FEMINO’ ha in particolare, sottolineato come la ratio della istituzione di detta Squadra Ausilio sia stata a suo tempo quella di dare supporto alle eventuali e temporanee carenze di personale per contingenti situazioni delle squadre operative; cosa ben diversa è l’impiego di detto personale in turni in quinta prevedibili e programmabili per un imprecisato periodo.
Nell’incontro, il CONSAP ha chiarito che il personale viene impiegato nella turnazione in quinta – no su base volontaria – come era emerso inizialmente.
Si è avuta assicurazione da parte della Dirigenza che le aggregazioni che si sono avute e si avranno, dovute alla ben nota emergenza sanitaria, termineranno a fine mese di aprile, a seguito del quale, ci si auspica,  in pieno spirito costruttivo e collaborativo,  si ritornerà a più normali e previste turnazioni, a tutela delle condizioni lavorative di quei colleghi.
Tale disponibilità è stata ben apprezzata dalla Dirigenza, che ha preso in considerazione su proposta della CONSAP di poter apportare delle migliorie anche economiche per i colleghi della sezione sicurezza ed in particolar modo dei colleghi della squadra ausilio, che vengono giornalmente impiegati negli orari di maggior transito di passeggeri e di maggior impegno nei controlli di sicurezza che questo grande aeroporto deve giornalmente affrontare.
Apprezzamento, è stato espresso, per la disponibilità al chiarimento.

 

Giovanna COLELLA
Segretario Locale Polizia di Frontiera Fiumicino

Laura FEMINO’
Segretario Locale Polizia di Frontiera – V Zona Fiumicino

Ticket Restaurant “REPAS” Questura di ROMA, criticità e gravi ritardi nell’accredito dei Buoni Pasto, sollecito CONSAP

Ticket Restaurant REPAS - Polizia di Stato

Ticket Restaurant REPAS – Polizia di Stato

La Segreteria Provinciale della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia – ROMA è intervenuta presso l’Ufficio Relazioni Sindacali della Questura per denunciare la criticità e il grave ritardo dell’accredito buoni pasto maturati dal personale in servizio di straordinario nei mesi Gennaio e Febbraio. Si attendono riscontri al nostro intervento, nell’interesse generale di tutto il personale.
Aggiornamenti alla prossima comunicazione.

Artisti in Divisa, domani alla sede nazionale CONSAP il poliziotto Claudio PICANO espone in mostra le sue opere artistiche

Claudio PICANO - Coordinatore Provinciale Sindacato Polizia CONSAP

Claudio PICANO – Coordinatore Provinciale Sindacato Polizia CONSAP

Cinque quadri in olio su tela saranno ospitati in una mostra aperta al pubblico allestita nella Sala Riunioni della sede Nazionale della CONSAP in via Nazionale 214 a Roma dal 24 al 28 febbraio.
L’autore delle opere è Claudio Picano un collega della Questura di Roma in servizio presso il Commissariato P.S. Vescovio, Coordinatore Provinciale di Roma della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia, che nel tempo libero coltiva la passione artistica, con ottimi risultati.
Fra le opere esposte riproposizioni di grandi quadri e ritratti, una specialità del collega che ha immortalato su tela personaggi noti fra i quali l’allenatore di calcio internazionale Luciano Spalletti.
La mostra pittorica rientra nell’iniziativa voluta dal Segretario Generale Nazionale della CONSAP Cesario BORTONE dal titolo “artisti in divisa” che punta a valorizzare quelle sane passioni, coltivate dagli appartenenti alla Polizia di Stato che sono fondamentali per stemperare le tensioni che si accumulano in una professione difficile e rischiosa come quella del poliziotto.
Alla mostra sono stati invitati i massimi esponenti della nostra Istituzione primo fra tutti il Capo della Polizia Prefetto Franco GABRIELLI ed il Questore di Roma dottor Carmine ESPOSITO, a cui si aggiungeranno molti funzionari e dirigenti della Polizia di Stato.

 

Artisti in Divisa - Claudio PICANO

Artisti in Divisa – Claudio PICANO

Roma, Commissariato di P.S. Fidene/Serpentara, la CONSAP incontra il Dirigente dr Fabio GERMANI

Roma - Commissariato P.S. Fidene/Serpentara. Da sinistra il Segretario Nazionale M. Carolina CENTO, il dr Fabio GERMANI, il Segretario Provinciale Generale Aggiunto di Roma Gianluca "DRAGO" SALVATORI

Roma – Commissariato P.S. Fidene/Serpentara. Da sinistra il Segretario Nazionale M. Carolina CENTO, il dr Fabio GERMANI, il Segretario Provinciale Generale Aggiunto di Roma Gianluca “DRAGO” SALVATORI

Una delegazione della CONSAP composta dal Segretario Nazionale M. Carolina CENTO e dal Segretario Provinciale Generale Provinciale Aggiunto di Roma Gianluca “DRAGO” SALVATORI ha incontrato il dirigente del Commissariato di P.S. Fidene-Serpentara dottor GERMANI Fabio.
L’incontro si è svolto in un clima costruttivo ed è stato affrontato ponendo le basi per una rinnovata collaborazione tra Sindacato e Amministrazione; fra i temi affrontati ci si è soffermati su progetti molto ambiziosi dal punto di vista della sicurezza di un quadrante della città che abbraccia una zona molto ampia con una notevole densità abitativa, e che sottopone gli operatori e la stessa dirigenza ad un duro impegno e sacrificio.
La nostra delegazione ha potuto riscontrare una disponibilità al dialogo da parte del dottor GERMANI che ha, nel seppur breve periodo al vertice del Commissariato, conferito nuovo impulso alle attività di Polizia migliorando fattivamente le condizioni lavorative, con un occhio di riguardo al benessere del personale.
La serenità del confronto è stata riconosciuta, da entrambe le parti, come un valore aggiunto in un presidio di polizia nel quale la sinergia fra i vertici e gli operatori è condizione essenziale per affrontare quotidianamente una mole di lavoro importante e riuscire a garantire ai cittadini standard elevati di sicurezza e controllo del territorio.

Camera dei Deputati: la Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia “CONSAP” entra a pieno titolo nel Registro di Rappresentanza di Interessi

Nella foto da sinistra: il Segretario Generale Provinciale di Roma GUERRISI, l'Avvocato CALVO e il Segretario Generale Provinciale Aggiunto di Roma SALVATORI

Nella foto da sinistra: il Segretario Generale Provinciale di Roma GUERRISI, l’Avvocato CALVO e il Segretario Generale Provinciale Aggiunto di Roma SALVATORI

La Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia – CONSAP – entra a pieno titolo nel Registro di Rappresentanza di Interessi presso la Camera dei Deputati.
Dopo aver approvato il piano di strategia e interesse di categoria con la Segreteria Nazionale CONSAP nella persona del Segretario Nazionale Generale BORTONE si è proceduto al primo incontro d’agenda.
L’Avvocato Comunitario Teodoro CALVO svolgerà per la CONSAPattività di rappresentanza presso la Camera dei Deputati partecipando ai molteplici impegni delle quattordici Commissioni Parlamentari.
La CONSAP è il primo e al momento l’unico sindacato di Polizia che crea opportunità concrete, un diretto dialogo con i parlamentari di ogni singola commissione per ragguagliare, organizzazione, pianificazione nonché monitorare l’impegno del legislatore con particolare riguardo al settore della sicurezza pubblica e alla contestuale tutela degli operatori di Polizia.
I soggetti che saranno contattati e con cui avverrà un confronto costruttivo e propositivo sono i Deputati e tutti i soggetti direttamente interessati nel processo di regolamentazione di leggi e decreti relativi alla Pubblica Sicurezza.
Nella foto, nella sede della CONSAP, il Segretario Generale Provinciale di Roma GUERRISI, l’Avvocato CALVO e il Segretario Generale Provinciale Aggiunto di Roma SALVATORI a seguito dell’analisi delle tematiche e aree d’interesse da attenzionare nei prossimi giorni in sede di Commissioni Parlamentari.
Un percorso di crescita
che accomuna e caratterizza il nuovo stile di fare attività della nostra sigla sindacale (CONSAP) sempre al fianco di uomini e donne della Polizia di Stato.

Registro Interessi Camera Deputati - CONSAP

Camera dei Deputati - Registro di Rappresentanza di Interessi

Camera dei Deputati – Registro di Rappresentanza di Interessi

 

Sport e Spettacolo per sostenere la disabilità, sabato a Rony Roller Circus va in scena la 2a edizione di CUORI di CIRCO, adesione del sindacato di Polizia CONSAP

CUORI di CIRCO II edizione – Sabato 25 Gennaio 2020 – Roma – Rony Roller Circus

CUORI di CIRCO II edizione – Sabato 25 Gennaio 2020 – Roma – Rony Roller Circus

Ingresso ore 19.15 – Inizio Spettacolo 19.30
Si avvicina al tutto esaurito a Roma per la seconda edizione di CUORI di CIRCOspettacolo di solidarietà che si svolgerà presso il Rony Roller Circus. Ci saranno molti volti noti della televisione (cantanti, attori, sportivi, modelle, artisti), fotografi giornalisti televisivi e della carta stampata, ad arricchire una miscela di attività circensi con saluti ed esibizioni dal grande richiamo mediatico.
La manifestazione, nata lo scorso anno, ha come obiettivo quello di sostenere le buone cause attraverso lo “spettacolo aggregativo” e questa edizione sarà dedicata e rivolta alla disabilità con particolare attenzione allo sport inteso come potente ed efficace mezzo di inclusionesostegnocura e aggregazionecondivisione, all’educazione al rispetto delle regole e stare in gruppo. Proprio in questa cornice si innesta l’ospite d’onore della serata di spettacolo, la campionessa di basket in carrozzina Sara VARGETTO.
Un seconda edizione ancora più ricca e con tantissime sorprese quella che si svolgerà a Roma sabato 25 gennaio 2020 alle ore 19.30 al Rony Roller Circus di Via Boccea (angolo via Torrevecchia) per un CUORI di CIRCO davvero pieno di emozioni. La manifestazione giunta alla sua 2a edizione, dopo il successo dello scorso anno, ha già molte conferme di volti noti del mondo della televisione e dello sport di livello nazionale, internazionale e addirittura mondiale. L’iniziativa è sostenuta dalla CONSAP ed ha trovato nel Circo dei Vassallo (Rony Roller Circus) un partner solidale e molto attento all’amore e la passione per il mondo del circo, al rispetto degli animali e con molta dedizione alle attività sociali e umanitarie.
Questa volta lo spettacolo alternerà programma circense con programma di esibizioni e saluti di artisti è dedicato allo Sport come mezzo per educareguarire e curare, al suo potere di inclusione e fortificare il gruppo, nelle gare sportive come nella vita.
Biglietti a prezzi speciali e riservati a tutti gli ospiti che faranno ingresso con la prenotazione CONSAP:

2 biglietti adultieuro 2,50
1 biglietto adulti: euro 3,00
bambini fino a 13 anni compiuti : gratis

Collaborazione dell’Accademia Calcio Roma – ACE TOUR – CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia Segreteria Provinciale di Roma – AssoTutela – Protezione Civile Comune di Avezzano – Lega Nazionale Calcio A8, Oasi Park.
Media Partner: Atlasorbis – Atlasorbis TV – Il Giornale del LazioElleradioRoma Radio CapitaleWeb TV Italia 1.
Tra gli ospiti che hanno già garantito la loro presenza: Giancarlo MAGALLI Edoardo VIANELLO, Alvaro Vitali (Pierino), Vera GEMMAAnonimo Italiano (cantante), Raffaello BALZOABBA The BESTGiuseppe Giannini “Il Principe” (ex calciatore e allenatore), Fabio Petruzzi (ex calciatore e allenatore), Daniela Fazzolari (attrice), Lorenzo Flaherty, Nino La Rocca (ex pugile), Riccardo Antonelli (cantante), Carol Maritato (cantante),  Sara Vargetto (campionessa di basket in carrozzina), il Mago HELDIN, Roberta PEDRELLI, Ruggero ALCANTERINI, Antonio DE BARTOLODJ KiKo (Disc Jockey) Danilo Murzilli (maestro di fisarmonica), Federico ROCCA Direttore Generale Nazionale Mini Footall Italia A7 e A8, Carlo CANCELLIERI Allenatore della TOTTI Sporting Club, Giovanili AS ROMACalcio a 5, A.S. ROMA Calcio a 8, S.S. Lazio Calcio a 8Alessandro SERRA, DJ KiKo, Kristian PAOLONI “Il Salutatore dei VIP”.

Servizio Foto: ManrikoPhotographer

LINEE AUTOBUS : 546 – 983 – 146 – 993 – 980 – 981 – 985 – 905 – 915 – 904

GLI ARTISTI PRESENTI

CUORI di CIRCO II edizione – Sabato 25 Gennaio 2020 – Roma – Rony Roller Circus - Gli artisti presenti

CUORI di CIRCO II edizione – Sabato 25 Gennaio 2020 – Roma – Rony Roller Circus – Gli artisti presenti

Ufficio Frontiera FIUMICINO, la CONSAP incontra il Dirigente dr Giovanni CASAVOLA

Aeroporto FIUMICINO: da sinistra il Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI, il Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO', il Dirigente Ufficio Frontiera Fiumicino (Polaria) dr G. Casavola e il Segretario Locale Polaria Fiumicino G. COLELLA

Aeroporto FIUMICINO: da sinistra il Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI, il Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO’, il Dirigente Ufficio Frontiera Fiumicino (Polaria) dr G. Casavola e il Segretario Locale Polaria Fiumicino G. COLELLA

Una delegazione della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia, guidata dal Segretario Provinciale Generale di ROMA G.GUERRISI e composta dal Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO’ e dal Segretario Locale della Polaria Fiumicino G. COLELLA ha incontrato nella giornata di ieri il Dirigente della Polaria dr Giovanni CASAVOLA.
Un cordiale e costruttivo confronto, nel pieno dei rispetto dei ruoli e delle responsabilità, in un clima sereno e accompagnato dalla totale disponibilità. Il dr Casavola, seppur insediato non da moltissimo al timone dei professionisti della Sicurezza di Frontiera ha dimostrato già conoscenza e competenza del settore e si è dimostrato molto collaborativo alla soluzione delle tematiche rappresentate dai dirigenti sindacali della CONSAP.
L’occasione dell’incontro è stata anche valorizzata per presentare la nuova Sezione Locale CONSAP c/o Polaria di Fiumicino affidata alla guida della bravissima ed efficientissima  Giovanna COLELLA a cui si sta unendo un gruppo nutrito di nuovi iscritti di quell’Ufficio, si è poi parlato delle scorte che passano alle dipendenze della V° Zona e criteri seguiti, alle problematiche del settore SicurezzaFrontiera e Uffici Burocratici – Amministrativi, alla nascita, su proposta della Direzione dell’Ufficio Servizi Unico, alle movimentazioni e aspirazioni interne e relativi criteri, alla Squadre Ausilio e Squadre Laser.
In tutte le tematiche trattate e analizzate il dr CASAVOLA ha assicurato la sua piena collaborazione, come avviene con tutte le rappresentanze sindacali e garantito un suo prossimo interessamento a fornire risposte nell’interesse generale di tutto il personale.
La nuova Sezione Locale CONSAP c/o Fiumicino Aeroporto ha come punto fermo il benessere del personale, in tutte le sue qualifiche e ruoli e resta a disposizione di tutto il personale per supporto e informazioni.
Un doveroso ringraziamento a tutti quei colleghi che stanno aderendo alla CONSAP nella consapevolezza che ogni nostra battaglia sarà la successiva vittoria di tutti !!

 

Aeroporto FIUMICINO: da sinistra il Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI, il Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO', il Dirigente Ufficio Frontiera Fiumicino (Polaria) dr G. Casavola e il Segretario Locale Polaria Fiumicino G. COLELLA

Aeroporto FIUMICINO: da sinistra il Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI, il Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO’, il Dirigente Ufficio Frontiera Fiumicino (Polaria) dr G. Casavola e il Segretario Locale Polaria Fiumicino G. COLELLA

 

Aeroporto FIUMICINO: da sinistra il Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI, il Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO', il Dirigente Ufficio Frontiera Fiumicino (Polaria) dr G. Casavola e il Segretario Locale Polaria Fiumicino G. COLELLA

Aeroporto FIUMICINO: da sinistra il Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI, il Segretario Locale della V° Zona Fiumicino L. FEMINO’, il Dirigente Ufficio Frontiera Fiumicino (Polaria) dr G. Casavola e il Segretario Locale Polaria Fiumicino G. COLELLA

Cresce la CONSAP al 1° Reparto Mobile di Roma, il bilancio associativo annuale e le statistiche del nuovo corso premiano le nostre attività a tutela del personale

Reparto MOBILE ROMA - Polizia di Stato

Reparto MOBILE ROMA – Polizia di Stato. Cresce la CONSAP

Quando si mettono in campo onestà, cuore e passione difficilmente si sbaglia e come recita un vecchio detto “il lavoro paga”, questo è quello che interessa il 1° Reparto Mobile di Roma, dove la Segreteria Locale CONSAP, guidata dal nostro Segretario Provinciale Generale Aggiunto Gianluca (Drago) SALVATORI in sintonia con la sua squadra sindacale, ha portato per questo nuovo anno un positivo trend di crescita che ha visto il numero degli associati alla CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia aumentare, proiettandola tra le organizzazioni sindacali più numerose alla Caserma Gelsomini del 1° Reparto Mobile di Roma. Un risultato gradito ma anche atteso, in considerazione del rispetto e l’impegno messi in atto da tutta la Sezione Locale CONSAP che ha saputo ricostruire un programma mirato di strategia sindacale a completa tutela dei professionisti dell’ordine pubblico.
Soddisfatti ma sicuramente non appagati, poiché il 2020 sarà ricco di iniziative e attività sindacali per migliorare le condizioni lavorative del personale di polizia con la solita determinazione e con il solito obiettivo nell’interesse di tutti, in massima preventiva condivisione con i colleghi e massima disponibilità al costruttivo dialogo con la Direzione, nella consapevolezza che il pungolo della nostra organizzazione sindacale avrà sempre ed esclusivamente il benessere del collega, la sua serenità personale e professionale e tutela nei momenti più difficili.
La Segreteria Generale Provinciale della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia rivolge un sentito ringraziamento a tutti i colleghi che hanno voluto dare fiducia al nostro programma sindacale sottoscrivendo l’adesione, un doveroso ringraziamento alla Sezione Locale CONSAP per la coerenza, serietà e l’impegno dimostrato ed esprime e garantisce la propria disponibilità ad ascoltare tutto il personale, senza distinzione di bandiera o colori sindacali, in armonia con la nostra missione di rappresentanza.

 

 

Gianluca GUERRISI - Segretario Provinciale Generala ROMA - CONSAP - Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Gianluca GUERRISI – Segretario Provinciale Generala ROMA – CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

 

Il caso dei giubbotti antiproiettile: la burocrazia rischia di uccidere, negati al personale del pronto intervento e del controllo del territorio (Volanti)

Giubbotti antiproiettile: EDITORIALE del Segretario Generale dopo il successo della campagna social con quasi 5000 like e condivisioni

Giubbotti antiproiettile: EDITORIALE del Segretario Generale dopo il successo della campagna social con quasi 5000 like e condivisioni

EDITORIALE del Segretario Generale dopo il successo della campagna social con quasi 5000 like e condivisioni.
La Segreteria Generale della CONSAP ribadisce la necessità di consentire al più presto la dotazione del giubbotto antiproiettile leggero al personale dei reparti di pronto intervento della Polizia di Stato.
Ancora una volta l’Amministrazione della P.S., in risposta ad un quesito specifico da noi inviato, ci ripropone la necessità di applicazione della circolare del 2014 ribadita da una commissione ministeriale di recente orientamento, secondo la quale i giubbotti leggeri sottocamicia, in dotazione alla polizia vanno destinati solo ai settori investigativi.
La CONSAP ritiene che se errare è umano perseverare è diabolico ed anche rischioso e rilancia la proposta di revoca di quella circolare facendo appello al Capo della Polizia che ben conosce la realtà operativa.
“E’ ben noto a chi ha esperienza di pronto intervento – ribadisce il Segretario Generale Nazionale della Consap Cesario Bortone – che tale protezione deve avere una funzione di anticipare e prevedere l’evento rischio: infatti le due tipologie di intervento di polizia differiscono in maniera netta laddove l’investigatore va a sorprendere. mentre l’operatore delle volanti viene sorpreso dall’evento. In virtù di questa considerazione anche il personale delle volanti deve poter indossare il gap leggero pertanto la considerazione asserita nella circolare secondo la quale avendo già in dotazione il giubbotto tattico non necessiterebbero di ulteriore appesantimento, secondo la CONSAP non ha alcuna valenza. E’ ben noto infatti che il giubotto rigido tattico in dotazione alle Volanti rimane nell’auto e si indossa solo in situazioni di operazione a alto rischio ben note, con modalità ben definite, in previsione di uno scenario operativo pericoloso e con ricadute importanti sulla mobilità dell’operatore, una casistica molto circoscritta nel contesto di un turno di servizio a episodi come ad esempio di sparatoria in atto, ben diverso è invece la casistica che riveste la quasi totalità delle attività di pronto intervento laddove operazioni di routine possano trasformarsi in accoltellamenti o farli imbattere in individui spesso mentalmente alterati o armati ed in questi casi un giubbotto, in grado di resistere a arma di taglio o a calibri fino a 9 mm può fare la differenza fra la vita e la morte. L’episodio tragico ed auspichiamo irripetibile dei due colleghi della Questura di Trieste deve fare scuola: la dinamica ci racconta che i colleghi sono stati attinti da un individuo che non presentava caratteristiche di pericolosità e che solo la circostanza di essere riuscito a sottrarre l’arma di un collega, lo ha poi trasformato in assassino; se quei colpi a distanza ravvicinata fossero stati intercettati da un giubbotto antiproiettile anche leggero ora parleremmo di un tentato omicidio e non piangeremo due colleghi.
L’auspicio che il Capo della Polizia dall’alto della sua sensibilità possa revocare la circolare del 2014 lo vorrei esprimere – prosegue Bortone – anche in considerazione del mercimonio che si sta operando sulle spalle e sulle tasche dei colleghi dei reparti volanti invitati da “piazzisti che lucrano sulla paura” a dotarsi del Gap pagandolo di tasca propria, il tutto favorito dal fatto che l’Amministrazione continua ad opporsi alla distribuzione del Gap leggero al personale del pronto intervento.
Per queste ragioni la CONSAP tutta non arretrerà di un passo fino a quando la burocrazia dei palazzi non la smetta di operare in spregio alla realtà oggettiva e cominci a muoversi nell’interesse del personale che da troppo tempo rischia la vita a causa di circolari che trasudano di scarsa conoscenza operativa.

 

il Segretario Generale Nazionale della Consap Cesario Bortone

il Segretario Generale Nazionale della Consap Cesario Bortone

In 3mila alla Befana del Poliziotto organizzata a Roma dal sindacato CONSAP, consegnate centinaia di calze e beneficenza per L’Arcobaleno della Speranza Onlus

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO - CONSAP 6 Gennaio 2020

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO – CONSAP 6 Gennaio 2020

Ancora un grande successo di adesioni alla Festa della Befana organizzata dal sindacato della Polizia di Stato CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia – Segreteria Provinciale di Roma, in collaborazione con ARGOS Associazione Forze di POLIZIA e Oasi PARK.
Il Presidente del Comitato della Befana e Segretario Provinciale Generale CONSAP di Roma Gianluca GUERRISI ha curato tutto nei minimi dettagli avvalendosi di uno straordinario gruppo di poliziotti del sindacato e dell’associazione partner ARGOS.
L’ottava edizione ha registrato un vero e proprio boom con ben oltre 3mila persone tra genitori e bambini presenti e sono state consegnate più di 500 calze alla presenza dell’ospite d’eccezione Federico IALEPI il piccolo attore di Pinocchio del fim di Matteo GARRONE  e dalla vera Befana che ha fatto ingresso a cavallo al parco giochi gremito di persone.
Un pomeriggio di festa con auto e agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti di Roma, del Reparto Prevenzione Crimine Lazio e del Reparto a Cavallo di Roma.
Il giovanissimo attore è stato insignito del pregiato titolo di Ambasciatore delle Buone Azioni dai vertici dell’Associazione ARGOS Forze di POLIZIA  e da una bellissima targa-quadro con dedica da parte dei poliziotti della Segreteria Provinciale Roma della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia.
Al termine della consegna delle calze si è proceduto all’estrazione dei premi della Baby Pesca di Beneficenza che ha visto raccogliere la somma di euro 400 (quattrocento) interamente destinate ai progetti in sostegno di L’Arcobaleno della Speranza Onlus.
Hanno presentato evento Gianluca GUERRISI (CONSAP) e Roberto FRIZZI (ARGOS – Elleradio).
Personaggi dello spettacolo che hanno aderito (va evidenziato tutti senza gettone di presenza) e appartenenti alle istituzioni: Jimmy Ghione, la celebre cantante Tiziana Rivale, il Campione del Mondo di Scherma e conduttore radiofonico Stefano Pantano, la cantante Cinzia Leopardi degli Abba Celebration, la giovane cantante di San Remo Junior e San Remo GEF  Arianna Lavacchielli (Ary Music), il Presidente AS ROMA CALCIO 8 e di ASSOTUTELA Micheal MARITATO,  la showgirl e Direttore Generale AS ROMA Calcio 8 Roberta  PEDRELLI, il conduttore televisivo sportivo di GOLD TV Antonio DE BARTOLO, il conduttore televisivo sportivo di CITTA’ CELESTE TV Ennio ABBONDANZA, l’On. Fabrizio GHERA Consigliere della Regione LAZIO.
Animazione a cura di DRAGOLAND e spettacolo di magia con Mago RAMAS, personaggi dei Supereroi della MATI – Marvel.
Collaborazione e Partner Evento TRAVIS Gruop e UNISECUR.
Collaborazione con BARTOLUCCI di Roma con il Pinocchio di legno esposto sul palco e consegna gadget per tutti i bambini.
Collaborazione con la GNA – Guardia Nazionale Ambientale e Volontari del 118.
Giocattoli per la Baby Pesca a Premi offerti da ROCCO GIOCATTOLI e Emporio LUSTRISSIMI di Subiaco.
Patrocinio culturale della Fondazione Nazionale Carlo Collodi che ha messo a disposizione la mascotte originale di Pinocchio e patrocinio dell’Università TOMMASO MORO U.P.T.M.
TV Partner Retesole TV – Atlasorbis TV – Web TV Italia 1

 

L’OSPITE D’ECCEZIONE IL GIOVANE ATTORE DEL FILM PINOCCHIO FEDERICO IELAPI

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO - CONSAP 6 Gennaio 2020

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO – CONSAP 6 Gennaio 2020

 

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO - CONSAP 6 Gennaio 2020

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO – CONSAP 6 Gennaio 2020

 

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO - CONSAP 6 Gennaio 2020

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO – CONSAP 6 Gennaio 2020

 

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO - CONSAP 6 Gennaio 2020

Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO – CONSAP 6 Gennaio 2020

Befana del Poliziotto CONSAP all’Oasi Park con il Pinocchio di Matteo GARRONE, ospite d’eccezione il protagonista del film Federico IELAPI

Arriva LA BEFANA - Festa DEL POLIZIOTTO CONSAP - 8a edizione - 6 Gennaio 2020 ore 15.00

Arriva LA BEFANA – Festa DEL POLIZIOTTO CONSAP – 8a edizione – 6 Gennaio 2020 ore 15.00

Sarà Federico IELAPI, il protagonista del film Pinocchio con la regia di Matteo GARRONE, l’Ospite d’Eccezione dell’ottava edizione della kermesse Arriva LA BEFANA Festa DEL POLIZIOTTO che si terrà a Roma, presso il giochi OASI PARK di Via Tarquinio Collatino 56/58 a Cinecittà/Don Bosco.
L’attore si ritroverà al centro di un paese dei balocchi con maghi e supereroi, l’immancabile presenza di operatori e mezzi di trasporto della Polizia di Stato che animeranno la manifestazione organizzata dalla Segreteria Provinciale di ROMA della CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia, con Gianluca GUERRISI Segretario Provinciale Generale alla guida di un gruppo di colleghi poliziotti che si sono dedicati a questa giornata rivolta ai bambini e che si concluderà con l’arrivo della vera Befana e la consegna di bellissime calze con sorprese e tanti dolciumi  a tutti i bambini ospiti della kermesse.
Sono attesi i saluti di vari personaggi dello spettacolo in area vip appositamente attrezzata.
Patrocinio dell’Università Tommaso Moro e Fondazione Nazionale Carlo Collodi.
Presentano : Gianluca GUERRISI – Roberto FRIZZI con Antonio DE BARTOLO e Ennio ABBONDANZA.
Con la giovanissima e celebre cantante Arianna LAVACCHIELLI.
Musica a tema con Dj KiKo.
Ambiente esterno riscaldato grazie alla collaborazione con TOP EVENTI.
Calze gratuite per tutti i bambini presenti.
Ingresso Gratuito.
Ancora una volta la Befana del Poliziotto della CONSAP si contraddistinguerà per l’impegno sociale a sostegno di L’Arcobaleno della Speranza Onlus. L’evento è insignito del decreto di Ambasciatore di Pace – UPF – Universal Peace Federation ed a portare il loro saluto ai poliziotti ed alle loro famiglie personaggio dello spettacolo, dello sport e delle istituzioni.
Media Partner: Retesole, Gold TV, Città Celeste TV, Roma Today, Atlasorbis TV, Il Giornale del Lazio, Web TV Italia 1
Collaborazioni: ARGOS Associazione Forze di POLIZIA –  Dragoland Animazione – MATI Marvel Avenger Team Italia – AssoTutela, Guardia Nazionale Ambientale, Horses and Angels.
Si ringrazia l’Ufficio Relazioni Esterne e Cerimoniale della Polizia di Stato e la Questura di Roma per la gentile e gradita collaborazione.
Si ringrazia la famiglia Melandri per la gentile ospitalità presso OASI PARK.
Si ringraziano: Travis Gruop, Unisecur, Rocco Giocattoli, Bartolucci, AS ROMA Calcio 8, Ace Tour.
Sono state invitate emittenti televisive, fotografi professionisti e giornalisti di varie testate giornalistiche.
Per info stampa: ufficio.stampa@consaproma.com

 

Arriva LA BEFANA - Festa DEL POLIZIOTTO CONSAP - 8a edizione - 6 Gennaio 2020 ore 15.00 - Ospite d'Eccezione Federico IELAPI

Arriva LA BEFANA – Festa DEL POLIZIOTTO CONSAP – 8a edizione – 6 Gennaio 2020 ore 15.00 – Ospite d’Eccezione Federico IELAPI

Roma, la rivolta dei poliziotti: «No alla Ztl fino alle 20. A rischio i servizi di turno serale», articolo stampa LEGGO

Roma, la rivolta dei poliziotti: «No alla Ztl fino alle 20. A rischio i servizi di turno serale»

Roma, la rivolta dei poliziotti: «No alla Ztl fino alle 20. A rischio i servizi di turno serale»

LEGGO Roma del 19 Novembre 2019
Da dicembre la Zona a Traffico Limitato del Centro Storico si allunga fino alle 19. È questa la sperimentazione voluta dal Campidoglio con una delibera in vista delle festività natalizie. Una scelta con l’obiettivo parola della Commissione Mobilità di «non isolare il centro, ma decongestionarlo con più bus e meno macchine dentro la Ztl».
Un provvedimento che, però, non soddisfa proprio tutti. «La Ztl natalizia può creare gravi disagi economici per i commercianti e per i lavoratori in generale che sono già in grave crisi – spiega a Leggo Fabrizio Ghera, capogruppo Fdi alla Regione Lazio -. Una crisi che vede numerose realtà del centro storico della città che stanno chiudendo». Ma c’è un altro punto su cui divampano le polemiche: l’ingresso all’interno dei varchi della Ztl da parte delle forze dell’ordine.
«L’allungamento dell’orario della Ztl continua Ghera colpirebbe anche i tanti poliziotti e carabinieri che lavorano nei numerosi commissariati e nelle caserme sparse per il centro storico, creando un danno ulteriore a queste persone che lavorano nel comparto della sicurezza e che già subiscono pressioni di ogni tipo».

Una protesta rilanciata anche dal sindacato Consap. «Da dicembre con i nuovi orari molti colleghi non potranno recarsi sul posto di lavoro se non con enormi disagi spiega a Leggo il segretario provinciale Gianluca Guerrisi. Ci sono turni che finiscono anche oltre la mezzanotte: come si farà per tornare a casa?». Consap ha richiesto un numero di accessi gratuito per tutti i lavoratori delle forze dell’ordine coinvolti. Ma per il momento dal Campidoglio «non è arrivata nessuna risposta». La sperimentazione della Ztl allungata è già stata tentata dalla giunta capitolina l’anno scorso, terminando anzitempo anche a causa delle proteste dei negozianti del centro storico. Ora il Comune ci riprova. Rilanciando. L’idea, infatti, è quella di estendere il progetto fino all’estate, aumentando da maggio-giugno l’orario fino alle 20: due ore in più rispetto alla situazione attuale, con i varchi attivi fino alle 18. «Peggiorando ulteriormente le cose», conclude Ghera.

Leggi Articolo Integrale

Roma, la rivolta dei poliziotti: «No alla Ztl fino alle 20. A rischio i servizi di turno serale»

Roma, la rivolta dei poliziotti: «No alla Ztl fino alle 20. A rischio i servizi di turno serale»

Roma, ZTL in centro e prolungamento orario varchi accesso per festività natalizie: la CONSAP dice no! Solo disagi per i poliziotti! La denuncia sul Corriere della Sera

Varco ZTL a ROMA

Varco ZTL a ROMA

Continua la denuncia della CONSAP per la decisione di Roma Capitale di attivare il prolungamento della ZTL fino alle ore 19.00 per il periodo festività natalizie, con buona probabilità che la fascia sarà estesa successivamente fino alle ore 20.00. Le proteste della CONSAP riprese dal Corriere della Sera. Gli interventi del Segretario Nazionale Generale BORTONE e del Segretario Provinciale Generale di Roma GUERRISI diretti a dimostrare le difficoltà del personale di Polizia turnista con orari sulle 24 ore.

 

Articolo Corriere Sera ZTL - CONSAP Roma

Articolo Corriere Sera ZTL – CONSAP Roma

 

 

Articolo Corriere Sera ZTL - CONSAP Roma

Articolo Corriere Sera ZTL – CONSAP Roma

Articolo sul Corriere della Sera del 17 11 2019

Articolo sul Corriere della Sera del 17 11 2019