Tag Archives: Giovanni Battista Scali

Questura di Roma, posti di blocco, modalità e direttive, la CONSAP incontra il Dirigente del U.P.G.S.P. dr. Giovanni Battista Scali

dr. Giovanni Battista Scali, Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Roma

dr. Giovanni Battista Scali, Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Roma

Una delegazione della CONSAP, composta dal Segretario Generale Aggiunto di Roma G. Guerrisi e dal dirigente sindacale presso il Reparto Volanti di Roma A. Masiello, ha incontrato stamani il  il dr. Giovanni Battista Scali, dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Roma.
Con grande disponibilità e cordialità, sono state affrontate le seguenti tematiche:
1) Posti di Blocco: la CONSAP ha chiesto di procedere alla stesura di una disposizione scritta e sottoscritta da diffondere presso tutti i nuclei del Reparto Volanti di Roma affinchè sia disciplinato, in maniera uniforme, il criterio del servizio quando sono richiesti posti di blocco, per rendere chiaro,  per tutti,  l’applicazione delle direttive e sottoscritte da un dirigente. E’ stata evidenziata, inoltre, l’importanza di formare il personale per rendere un servizio più sicuro e qualificato, sempre in ordine ai posti di blocco che prevedono, come noto, il blocco di entrambi in sensi di marcia della strada interessata e attivato in eccezionali situazioni.   Il dr. Scali ha assicurato di provvedere in tempi celeri alla stesura della disposizione scritta,
Reparto Volanti Polizia di Stato2) Corsi di Guida: la CONSAP ha sollecitato l’avvio dei corsi di guida per il personale in servizio alle Volanti di Roma,
3) Convenzione Consumazione Pasti: la CONSAP ha sollecitato la chiusura della convenzione per la consumazione dei pasti,  fruibilità nei giorni festivi, problema ancora non risolto che provocherà il mancato pasto per gli operatori delle volanti della capitale.

Reparto Volanti, R.P.C. Lazio e Polizia Stradale di Roma, in servizio esterno con divisa ordinaria giubba, giacca e cravatta a più di 30°. La CONSAP chiede di anticipare utilizzo vestizione estiva polo a mezze maniche e atlantica

Polo Polizia di StatoLa CONSAP, Segreteria Provinciale di Roma, ha chiesto al Dirigente dell’U.P.G.S.P. della Questura di Roma dr. Giovanni Battista Scali (per il Reparto Volanti) e al Questore di Roma, con nota formale, di anticipare la vestizione della divisa estiva per il Reparto Volanti di Roma, Reparto Prevenzione Crimine Lazio (polo a mezze maniche) ed equipaggi della Polizia Stradale (camicia a mezze maniche atlantica).
Le recenti e attuali condizioni climatiche anomale (temperature di oltre 30° gradi nelle ore centrali della giornata) non consentono regolare e ottimale condizione di servizio per uomini e donne in servizio di pattugliamento esterno.

Reparto Volanti: la CONSAP incontra il dr. G.B. Scali, Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Questura di Roma

dr. G.B. Scali - Polizia Una delegazione della CONSAP, rappresentata dal Segretario Generale Provinciale Aggiunto Gianluca Guerrisi, dai dirigenti Sindacali Giorgio Zampino, Andrea Ortolani, Pierini Emanuele e Marco Iannarelli ha incontrato il Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (U.P.G.S.P.) della Questura di Roma dr. Giovanni Battista Scali. Nel corso del cordiale incontro, sono state affrontate e discusse le seguenti tematiche:

  • Caschi da O.P. : dopo la nostra richiesta dello scorso 11 luglio sono stati finalmente sostituiti. Ancora irrisolto però il problema della fornitura per il corredo dell’imbottitura interna di protezione e igiene personale ( Sottocasco O.P.);
  • Pagamento Straordinari Arretrati: dopo la nostra segnalazione dello scorso 11 luglio sono stati finalmente pagati;
  • Uniforme Operativa Invernale: dopo la nostra richiesta dello scorso 11 luglio sono state consegnate anche le taglie per chi ha necessità di misure più grandi per dimensioni e lunghezza;
  • Radio Portatili Inefficienti: ancora una volta la nostra O.S. ha rappresentato la scarsa efficienza delle radio portatili che hanno dei limiti di copertura in trasmissione e ricezione. E’ stata ribadita la necessità di avviare un monitoraggio sullo stato della funzionalità con contestuale sostituzione e rinnovo;
  • Giubbotti Antiproiettile: non sono disponibili per tutti e addirittura sono stati ritirati quelli presenti in magazzino. La nostra O.S. ha chiesto di provvedere alla consegna urgente per tutto l’organico (sottocamicia di protezione);
  • Defibrillatore: è stata rinnovata la richiesta di fornire, almeno per n. 1 auto a nucleo, un defibrillatore, pronto per i casi di necessità e urgenza;
  • Etilometro: rappresentato il problema di dover  “utilizzare ” il macchinario della Polizia Locale, essendo il Reparto Volanti attualmente non più fornito ;
  • Premi e Ricompense: ribadita la necessità di avviare una più attenta e meritoria valutazione delle singole operazioni di Polizia, dove è stata segnalata una frequente e iniqua considerazione degli interventi degni di gratifica che hanno generato palesi sperequazioni di trattamento da operatore a operatore, dove addirittura qualcuna nemmeno considerata;
  • Commissione Poligono: segnalato l’increscioso episodio che ha visto                l’ assenza di convocazione della nostra sigla alla Commissione per il Poligono di Tiro delle Volanti, nonostante previsto da normativa di riferimento;
  • Moto di Servizio 6° Nucleo: segnalato lo stato di usura delle moto in dotazione al Reparto Volanti di Roma, nello specifico il 6° Nucleo. Abbiamo chiesto di attivare una segnalazione agli uffici competenti ministeriali per gli adempimenti d’urgenza;
  • Nuovo Polo Operativo per le Volanti: abbiamo suggerito come O.S. di individuare un Polo Operativo (Patini ad esempio) per il disbrigo di tutte quelle attività di Polizia che coinvolgono le Volanti nei turni di servizio (problematiche operative, utilizzo P.C. per attività di scrittura, ecc), per fronteggiare la penosa situazione attuale che vede la penuria di locali, carta e pc per lavorare nei Comm.ti di turno;
  • Canali Radio: è stato suggerito di avviare un secondo canale informatico su mattina/pomeriggio/sera, uno per la Padova Genova e l’altro per il Pronto Intervento;
  • Fiat Bravo: segnalato il problema della difficoltà delle radio interne che al raggiungimento dei 50 km orari iniziano a ricevere male le comunicazioni. Segnalato anche il problema delle ruote che vedono durante la marcia distaccarsi le gomme dai cerchioni, procurando problemi di sicurezza alla guida del  mezzo e all’equipaggio;
  • Mensa di Servizio nella giornata di Domenica: è stata segnalata la necessità di tenere aperta la mensa al Guido Reni sempre, anche di domenica, non essendo possibile usufruire di servizi alternativi di ristorazione. Problema che ha indotto molti colleghi a non poter mangiare il pasto durante le giornate di chiusura;

La conversazione tra i dirigenti sindacali e il Dott. Scali ha toccato, poi, i restati punti:

  • Sala Operativa C.O.T.: segnalato il persistente problema aria condizionata che non funziona da moltissimo tempo. E’ stato richiesto di segnalare altro sollecito agli uffici competenti per riattivare il sistema di condizionamento;
  • Garitte di Vigilanza perimetro Questura: segnalata la necessità di rivisitare lo stato efficienza e pulizia delle garitte di vigilanza allocate nel perimetro esterno della Questura.

Seguirà prossima comunicazione sull’esito alle tematiche discusse.