Tag Archives: aeroporto L.Da Vinci

Polizia Frontiera di Fiumicino, discutibile e inopportuna attività di controllo del funzionario al personale di Polizia

Polizia Frontiera di Fiumicino, discutibile e inopportuna attività di controllo del funzionario al personale di Polizia

Polizia Frontiera di Fiumicino, discutibile e inopportuna attività di controllo del funzionario al personale di Polizia

Camerlengo, campo di concentramento…. sono gli ironici e sarcastici esempi usati da altre sigle sindacali per rappresentare una situazione che sta diventando seriamente insostenibile. L’aria che si respira in questi giorni nella sezione Frontiera  è veramente troppo satura di tensioni ed allarmismi che stanno provocando un generale sconforto e un malessere mai riscontrato fino ad ora.

ORA BASTA  !!!

Gentile dottoressa Tabarro, lei indubbiamente ha tolto dal torpore una macchina che aveva rallentato la sua marcia, ma il messaggio è stato recepito, la spinta è stata data e la risposta comunque è arrivata.

La macchina sta riprendendo la sua corsa, ma ora si sta cercando di rendere l’itinerario tortuoso e si vuole portare eccessivamente su di giri un motore che finalmente ha cominciato a funzionare nel verso giusto. No….evidentemente non basta; per mantenere i giri giusti e la velocità appropriata, bisogna avere delle accortezze tali da poter far si che l’ingranaggio funzioni in modo fluido e regolare ma, se si forza troppo la mano, il motore rischia di rompersi.

L’umore degli operatori rischia di essere seriamente compromesso a causa di gratuite illazioni e minacce da parte di un funzionario le cui uniche motivazioni sono di portare colleghi davanti la locale Procura per essersi alzati dalla loro postazione dopo ore consecutive di lavoro; un controllo esasperante quasi ossessivo nel dare la caccia al presunto “furbastro” (come li chiamate Voi) usando metodologie non lecite (le telecamere aeroportuali). Con tale comportamento si è giunti ad un controllo esasperato instaurando una vera e propria caccia all’uomo che sta provocando un senso di oppressione e tensione tra tutto il personale della Frontiera. Pertanto Dottoressa,  il confronto con Lei diventa inevitabile e necessario affinchè non si giunga ad inutili e spiacevoli scontri.

La Segreteria Locala CONSAP

Polizia Aerea di Fiumicino, la CONSAP incontra il dirigente dr. Rosario Testaiuti

Sezione Consap Polaria Fiumicino

Sezione Consap Polaria Fiumicino, con il Vice Presidente Nazionale Giuseppe Di Niro e il Segretario Generale Aggiunto di Roma Gianluca Guerrisi

Il giorno 6 luglio 2015 si è svolto presso la Polaria Fiumicino un incontro tra il Dirigente Dott. R. Testaiuti e una delegazione della Consap guidata dal Vice presidente nazionale  G.Di Niro,  il segretario Provinciale aggiunto G. Guerrisi ed i componenti della segreteria locale M. Di Fazio, G. Capodanno e A. Cera. Le tematiche principali della riunione sono state le seguenti: per quel che riguarda la   gestione del personale è stata contestata al Dirigente la movimentazione di alcuni colleghi, su suggerimento dell’ispettore responsabile della sezione servizi frontiera, ritenuti colpevoli di comportamento “non professionale”. Dopo aver smontato la tesi totalmente priva di ogni fondamento abbiamo ricevuto rassicurazioni da parte del dirigente che  si è impegnato personalmente con la nostra S.O. per ricollocare i due colleghi nelle proprie squadre di provenienza.   Il secondo punto sul quale si è dibattuto è stato quello della mancanza di programmazione da parte dell’Amministrazione  in virtù dell’aumento dei passeggeri nel periodo estivo e dei disagi dovuti al recente incendio dell’aeroporto L.Da Vinci di Fiumicino. Se da anni questa S.O. si batte per aggregare in frontiera durante il periodo “SUMMER” i colleghi da tutti i settori della Polaria, è anche vero che non si può arrivare al primo luglio di ogni estate senza un piano strategico programmato, lasciando all’improvvisazione la gestione di queste situazioni di “emergenza affollamento passeggeri”. Altra tematica rilevante, portata avanti in tutti gli uffici di Roma dalla nostra segreteria Provinciale, è stata quella dell’utilizzo  delle auto di servizio. Su questo punto il Dirigente si è riservato di effettuare un controllo meticoloso e di intraprendere tutti gli strumenti idonei affinchè ci sia un corretto uso delle auto messe a disposizioni dall’Amministrazione in virtù della normativa presente che consente al solo Dirigente dell’Ufficio di poter usufruire del servizio, escludendo di fatto tutti gli altri funzionari. Il clima cordiale nel quale si è svolto l’incontro ha consentito di sviluppare ulteriori temi, quale la carenza di uomini del settore Sicurezza, i problemi si Safety&Security  legati alla normativa 81/08 a seguito dell’incendio dell’Aeroporto L.Da Vinci, la necessità di riorganizzare la pianta organica della Polaria in base a reali carichi di lavoro.

Il Dirigente della Polaria di Fiumicino
dr. Rosario Testaiuti

Rosario Testaiuti Dirigente  Polaria Fiumicino