CONSAP Provinciale ROMA

Home » Posts tagged 'Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio'

Tag Archives: Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio

D.Lgs.vo 81/08, Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio: esito riunione art. 50 in riferimento al rischio antincendio e gas Radon

Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio

Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio

Il giorno 30 ottobre 2018, presso gli uffici del Compartimento della Polizia Ferroviaria per il Lazio,  si è svolto il programmato incontro per la Consultazione art. 50 Decreto Legislativo 81/08 (Sicurezza Luoghi di Lavoro).
Si è discusso del rischio emissioni gas Radon ed a tal proposito l’ingegnere PELLICCIONI Gabriele esperto qualificato nominato ha esposto la sua relazione tecnica per le relative attività di monitoraggio. Tali attività devono coprire un arco temporale di 12 mesi e termineranno il 18/12/2018, comunque dai dati in possesso  non risultato essere presenti valori alti e comunque molto al di sotto delle soglie di sicurezza. Si è poi discusso della formazione del personale da destinare alle squadre di primo soccorso in relazione al Rischio Elevato antincendio si è poi proseguito informando  i partecipanti che sono stati effettuati i corsi di formazione per RISCHIO MEDIO ANTINCENDIO e sono stati formate 10 persone.
Durante le fasi dell’incontro sono state fatte varie osservazioni ed è stato richiesto anche copia del verbale dell’incontro che non è stata rilasciato a fine lavori.

 

Giancarlo RISULEO
Dirigente Sindacale
CONSAP – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Polfer Lazio, Scorte Alta Criticità: non passa la deroga all’orario chiesto dal Compartimento. Consap, basta scaricare sul personale di Polizia mancate pianificazioni operative e interessi economici di Trenitalia

Polfer Lazio

Polfer Lazio

Non passa la deroga chiesta dal Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio in materia di orario di lavoro. Il tavolo di informazione preventiva ai sensi dell’art. 25 co. 2 lett A D.P.R. 164/2002 tenutosi il 23 giugno u.s. prevedeva la richiesta dell’Amministrazione di confermare e approvare da parte delle OO.SS. provinciali convenute un orario diverso previsto dal vigente A.n.q. , in buona sostanza trasformare il consueto 07.00/13.00 in 06.00/12.00 per fronteggiare alla meglio (secondo l’Amministrazione) la programmazione di Scorte Alta Criticità per i turni continuativi per il personale di Roma Termini. Le tratte individuate: Roma Termini- Aprilia in diverse fasce orarie non contemplate dall’A.n.q., da qui la necessità di chiedere una deroga.
La CONSAP ha dichiarato a verbale, in linea con le direttive nazionali CONSAP (a seguito del pregresso incontro a livello centrale), un secco no alla deroga, considerato che gli orari sono non previsti dal vigente orario statuito dall‘A.n.q. e che l’Amministrazione tende sempre a scaricare “magagne” operative dettate da interessi economici di Enti esterni (Trenitalia) sulle spalle dei colleghi. Il parere della CONSAP è stato seguito dalla maggioranza delle OO.SS. presenti e quindi non passa la deroga richiesta !!

Stazione TerminiTreno Freccia Rossa

Polfer Lazio, programmazione turni di reperibilità, la CONSAP al tavolo per l’informazione preventiva

Polfer

Polfer

Si è svolto il programmato incontro tra le OO.SS provinciali e la Direzione del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Lazio per discutere l’intesa con i turni di reperibilità  per il secondo semestre. Il prospetto presentato dalla Direzione (era presente il dirigente del Compartimento dr. Domenico Ponziani) è stato accolto da tutte le OO.SS. presenti, valutandolo soddisfacente e rispondente a tutte le necessità contemplate dalla norma. La CONSAP nel suo intervento (di giro tavolo) pur accettando il prospetto ha chiesto di rivedere i turni di reperibilità per alcuni uffici della regione che ne possiedono di meno e che ne hanno fatto richiesta. Gli uffici esaminati e presenti nel prospetto: Polfer di Termini, Tiburtina, Formia, Cassino, Frosinone, Colleferro, Ciampino, Formia, Cassino, Ostiense, Fiumicino, Orte, Viterbo, San Pietro e Civitavecchia.