CONSAP Provinciale ROMA

Home » Posts tagged 'Reparto Volanti'

Tag Archives: Reparto Volanti

Prevenzione 90: Questura di Roma, istituzione Ufficio Unico per la trattazione fermati/arrestati, esito consultazione RLS – 81/08

Sala Prisco Palumbo della Questura di Roma, Ing. Di Romualdo, dr Improta e dott.ssa Macrì

Sala Prisco Palumbo della Questura di Roma, Ing. Di Romualdo, dr Improta e dott.ssa Macrì

Nella mattinata odierna, la Federazione CONSAP ha partecipato, presso la Sala Prisco Palumbo della Questura di Roma,  alla riunione relativa all’istituita articolazione del Reparto Volanti di Roma “Prevenzione 90” , in riferimento alla consultazione dei Rappresentanti dei Lavoratori della Sicurezza (DLg.Vo 81/08).
Per la CONSAP presente il Segretario Generale Provinciale di Roma, G. GUERRISI.
Per la Questura di Roma presente il dr Massimo IMPROTA Dirigente dell’UPGSP – Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, l’Ing. Stefano DI ROMUALDO Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione e la dott.ssa Rosamaria MACRI’ Medico Competente.
La CONSAP ha osservato, nel suo intervento quanto segue:
1) La necessità di effettuare un sopralluogo RLS agli ambienti di lavoro prima di procedere alla piena operatività del nuovo Ufficio, al fine di verificare le condizioni di massima sicurezza e igiene sui luoghi di lavoro e di visionare tutti i documenti relativi agli accertamenti effettuati dagli incaricati, uffici competenti della Questura di Roma, in riferimento ai dettami della normativa 81/08 relativi all’Ufficio in parola e dello stabile che ospita predetto Ufficio;
2) Collocare armadi blindati a norma per la custodia di reperti e materiale sequestrato;
3) Provvedere con la massima urgenza al rifacimento e “messa in sicurezza” del manto stradale pericoloso e pieno di buche della strada che porta alla sede di via Patini;
4) Istituzione area relativa alla sezione trattazione dati e atti comunque ancora in carico ai commissariati di zona.

Nel consueto spirito costruttivo e migliorativo delle condizioni di lavoro per uomini e donne della Polizia di Stato la scrivente O.S. resta a disposizione di tutti i colleghi, per tutte quelle informazioni utili ad eventuali segnalazioni ai responsabili della Questura di Roma.

Questura di Roma, Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (U.P.G.S.P), la CONSAP incontra il Dirigente dr Massimo Improta

nella foto da sinistra: Guerrisi, Castelli, Abate, Masiello e il Dirigente U.P.G.S.P. dr Massimo Improta

nella foto da sinistra: Guerrisi, Castelli, Abate, Masiello e il Dirigente U.P.G.S.P. dr Massimo Improta

Nella giornata di ieri, Martedì 6 Giugno 2017, una delegazione della Segreteria Locale CONSAP del Reparto Prevenzione Crimine Lazio unitamente alla Segreteria Locale CONSAP Reparto Volanti di Roma ha incontrato il Dirigente dell’ U.P.G.S.P. dr Massimo IMPROTA.
All’incontro, avvenuto in un clima di massima cordialità, disponibilità e rispetto dei ruoli,  ha partecipato il Segretario Generale Provinciale Aggiunto CONSAP di Roma Gianluca GUERRISI, il Segretario Locale R.P.C. Lazio Gianluca CASTELLI con il Vice Segretario Locale Salvatore ABATE ed il Dirigente Sindacale del Reparto Volanti di Roma Alesandro MASIELLO.

Le varie problematiche discusse sono state le seguenti:

  1. SERVIZI ANTITERRORISMO:
  • Troppe le pattuglie impiegate sul territorio capitolino;
  • Posti di controllo inadeguati alla sicurezza dell’operatore di Polizia e del Cittadino e chiesto di rivedere le modalità attuative.
  1. ALTO IMPATTO NEI COMMISSARIATI:
  • Modalità da rivedere, basta  inviare allo sbaraglio o col compitino già precompilato le pattuglie specializzate del R.P.C. Lazio,
  • Basta controlli agli arresti domiciliari.
  1. PROBLEMATICHE CON LA SALA OPERATIVA:
  • Interventi telefonici con le pattuglie sul territorio, con maggiore oculatezza e attenzione nelle direttive impartite,
  • L’esclusione del Reparto Prevenzione Crimine Lazio da segnalazioni riguardanti possibili atti terroristici,
  • Maggiore considerazione nei settori dove il R.P.C. Lazio  si trova ad operare.
  1. IL COORDINATORE DI NUCLEO:
  • Si è richiesta la giusta importanza per il Coordinatore di Nucleo, pari a quella data alla “Beta Como “ del Reparto Volanti.
  1. MACCHINA PROTETTA PER LA TRATTAZIONE DI EVENTUALI FERMATI:
  • Chiesta assegnazione definitiva al Reparto Prevenzione Crimine Lazio.
  1. POSSSIBILITA’ DI ASSEGNARE DISPOSITIVO “BLSD” (Defibrillatore) ed ETILOMETRO:
  • Formazione del personale per l’uso del defibrillatore da assegnare al R.P.C. Lazio,
  • Formazione del personale per l’uso dell’etilometro da assegnare al R.P.C. Lazio.

Tra i punti discussi, in sede incontro, il dr Improta assicurava subito:

  • PER QUANTO RIGUARDA IL PUNTO 1°
  • l’aumento di servizi fuori sede sul litorale laziale ed il ripristino del dispositivo di antiterrorismo a Fiumicino già dalla settimana prossima;
  • è stato chiesto di prestare massima attenzione ai posti di controllo e dove non sicuri o idonei ad essere effettuati, ogni pattuglia deve necessariamente notiziare il Dirigente R.P.C.  per l’inoltro e la successiva modifica del dispositivo da parte dell’U.P.G.S.P.
  • PER QUANTO RIGUARDA IL PUNTO 2°
  • Il dirigente dell’U.P.G.S.P., notiziato e varie situazioni riscontrate nei vari Commissariati romani ha effettuato già nel mese di maggio una riunione con tutti i dirigenti dei Commissariati ristabilendo le modalità d’impiego d R.P.C. e chiede, qualora non venga rispettato quanto stabilito dalle vigenti disposizioni,  di rappresentare con apposita relazione, immediatamente al Dirigente R.P.C. Lazio per il successivo inoltro U.P.G.S.P., che prenderà nota delle mancanze ed in particolare per quanto riguarda i controlli agli arresti domiciliari, ha esonerato immediatamente R.P.C.  ad effettuare questo specifico servizio.
  • PER QUANTO RIGUARDA IL PUNTO 3° e 4° 
  • Per quanto riguarda il punto in questione è stata subito attenzionata la tematica S.O. con episodi riscontrati e già ampiamente rappresentati non avvengano più, in particolare è stato chiesto di evitare interventi via telefono, se non per ragioni non inerenti fatti di antiterrorismo o pericoli sociali, in luoghi ove potremmo trovarci casualmente ad operare, in particolare è stata data disposizione che il  Coordinatore R.P.C. sia messo al pari di quello del Reparto Volanti.
  • PER QUANTO RIGUARDA IL PUNTO 5° e 6° 
  • Per quanto riguarda i punti di cui sopra si sta già prodigando per l’assegnazione R.P.C.  di una autovettura con colori istituto “Protetta” e effettuerà le dovute richieste agli organi competenti per il defibrillatore e l’etilometro.
  • REPARTO VOLANTI DI ROMA

Dopo la panoramica d’interesse del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, la CONSAP ha affrontato alcune delicate tematiche che interessano il Reparto Volanti di Roma, prima in ordine di importanza il pagamento delle ore di straordinario effettuate, moltissime delle quali ancora ferme al 2016, oltre 1 anno di attesa.
Purtroppo la tematica è assai complessa e rognosa, ogni Ufficio si difende “dicendo” che sono state tutte segnalate per il pagamento ma poi nei fatti si sono accumulate nel tempo “migliaia” di ore da pagare che galleggiano in elenchi di prossimo saldo (ma quale???) e chi ne fa le spese sono sempre gli operatori in strada, tanto lavoro eccedente pagato poco e in grave ritardo. Sulla vicenda straordinario la CONSAP ha interessato il proprio Ufficio Legale e Ufficio Vertenze Territoriali ” Sportello del Poliziotto CONSAP” per analisi e studio forme opportune di protesta e richiamo rispetto scadenze.
Se è parlato poi delle auto di servizio (in particolare del sistema Tetra di prossimo utilizzo e Mercurio ) e della possibilità del Corso Guida Sicura a Verona presso la SEAT per una migliore efficienza nei servizi di polizia.

Ringraziamo il dr Massimo Improta per la gentilezza, la disponibilità  e la  risolutezza con cui ha ascoltato le tematiche all’ordine del giorno avanzate dalla nostra O.S. dimostrando conoscenza e competenza con particolare attenzione e profondo di rispetto per il ruolo delle rappresentanze sindacali.

 

 

Roma, Reparto Volanti, attiva la convenzione con l’esercizio commerciale Pizzeria “Fiori e Alici”, ancora una vittoria! Battaglie CONSAP, Vittorie di TUTTI

Roma, Reparto Volanti, attiva la convenzione con l'esercizio commerciale "Pizzeria Fiori e Alici", ancora una vittoria CONSAP

Roma, Reparto Volanti, attiva la convenzione con l’esercizio commerciale “Pizzeria Fiori e Alici”, ancora una vittoria CONSAP

Dopo tante pressioni e richieste delle nostra Organizzazione Sindacale, dopo ben tre incontri avuti con il Dirigente del U.P.G.S.P. della Questura di Roma dr. Giovanni Battista Scali (che ha dimostrato in ogni occasione attenzione e sensibilità alle necessità dei poliziotti), dopo aver incontrato anche il Dirigente del Reparto Volanti dr. Giuseppe Amoruso, denunciando il MANCATO PASTO,   è attiva la convenzione con l’esercizio commerciale Pizzeria “Fiori e Alici” di Via del Vignola nr. 66 ROMA. La determinazione della CONSAP e dei dirigenti sindacali in servizio presso il Reparto Volanti di ROMA, sempre seguiti dalla Segreteria Provinciale, ha permesso di raccogliere  altro tangibile risultato che va a sanare la problematica dei pasti quando il servizio mensa non è attivo, con un esercizio commerciale a poca distanza dalla storica sede del Reparto Volanti.
Poche chiacchiere e tanta concretezza nell’attività sindacale della CONSAP che viene riconosciuta da molti colleghi che hanno riposto la loro fiducia nella nostra organizzazione, a differenza di ” strombazzate da marciapiede”  di qualche “cantastorie”, che strilla raccolte su fatti che arrivano da conquiste di altri.
Anche questa è fatta! Alla prossima! E sempre nell’interesse generale!

Alessandro Masiello
Dirigente Sindacale

CONSAP Reparto Volanti di ROMA

Per doverosa testimonianza delle nostre richieste pregresse si allegano i link:

https://consaproma.wordpress.com/2015/10/28/reparto-volanti-di-roma-la-consap-incontra-il-dirigente-dr-giuseppe-amoruso/

https://consaproma.wordpress.com/2014/11/15/reparto-volanti-la-consap-incontra-il-dr-g-b-scali-dirigente-dellufficio-prevenzione-generale-e-soccorso-pubblico-questura-di-roma/

https://consaproma.wordpress.com/2016/05/09/questura-di-roma-posti-di-blocco-modalita-e-direttive-la-consap-incontra-il-dirigente-del-u-p-g-s-p-dr-giovanni-battista-scali/

Reparto Volanti: la CONSAP incontra il dr. G.B. Scali, Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Questura di Roma

dr. G.B. Scali - Polizia Una delegazione della CONSAP, rappresentata dal Segretario Generale Provinciale Aggiunto Gianluca Guerrisi, dai dirigenti Sindacali Giorgio Zampino, Andrea Ortolani, Pierini Emanuele e Marco Iannarelli ha incontrato il Dirigente dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico (U.P.G.S.P.) della Questura di Roma dr. Giovanni Battista Scali. Nel corso del cordiale incontro, sono state affrontate e discusse le seguenti tematiche:

  • Caschi da O.P. : dopo la nostra richiesta dello scorso 11 luglio sono stati finalmente sostituiti. Ancora irrisolto però il problema della fornitura per il corredo dell’imbottitura interna di protezione e igiene personale ( Sottocasco O.P.);
  • Pagamento Straordinari Arretrati: dopo la nostra segnalazione dello scorso 11 luglio sono stati finalmente pagati;
  • Uniforme Operativa Invernale: dopo la nostra richiesta dello scorso 11 luglio sono state consegnate anche le taglie per chi ha necessità di misure più grandi per dimensioni e lunghezza;
  • Radio Portatili Inefficienti: ancora una volta la nostra O.S. ha rappresentato la scarsa efficienza delle radio portatili che hanno dei limiti di copertura in trasmissione e ricezione. E’ stata ribadita la necessità di avviare un monitoraggio sullo stato della funzionalità con contestuale sostituzione e rinnovo;
  • Giubbotti Antiproiettile: non sono disponibili per tutti e addirittura sono stati ritirati quelli presenti in magazzino. La nostra O.S. ha chiesto di provvedere alla consegna urgente per tutto l’organico (sottocamicia di protezione);
  • Defibrillatore: è stata rinnovata la richiesta di fornire, almeno per n. 1 auto a nucleo, un defibrillatore, pronto per i casi di necessità e urgenza;
  • Etilometro: rappresentato il problema di dover  “utilizzare ” il macchinario della Polizia Locale, essendo il Reparto Volanti attualmente non più fornito ;
  • Premi e Ricompense: ribadita la necessità di avviare una più attenta e meritoria valutazione delle singole operazioni di Polizia, dove è stata segnalata una frequente e iniqua considerazione degli interventi degni di gratifica che hanno generato palesi sperequazioni di trattamento da operatore a operatore, dove addirittura qualcuna nemmeno considerata;
  • Commissione Poligono: segnalato l’increscioso episodio che ha visto                l’ assenza di convocazione della nostra sigla alla Commissione per il Poligono di Tiro delle Volanti, nonostante previsto da normativa di riferimento;
  • Moto di Servizio 6° Nucleo: segnalato lo stato di usura delle moto in dotazione al Reparto Volanti di Roma, nello specifico il 6° Nucleo. Abbiamo chiesto di attivare una segnalazione agli uffici competenti ministeriali per gli adempimenti d’urgenza;
  • Nuovo Polo Operativo per le Volanti: abbiamo suggerito come O.S. di individuare un Polo Operativo (Patini ad esempio) per il disbrigo di tutte quelle attività di Polizia che coinvolgono le Volanti nei turni di servizio (problematiche operative, utilizzo P.C. per attività di scrittura, ecc), per fronteggiare la penosa situazione attuale che vede la penuria di locali, carta e pc per lavorare nei Comm.ti di turno;
  • Canali Radio: è stato suggerito di avviare un secondo canale informatico su mattina/pomeriggio/sera, uno per la Padova Genova e l’altro per il Pronto Intervento;
  • Fiat Bravo: segnalato il problema della difficoltà delle radio interne che al raggiungimento dei 50 km orari iniziano a ricevere male le comunicazioni. Segnalato anche il problema delle ruote che vedono durante la marcia distaccarsi le gomme dai cerchioni, procurando problemi di sicurezza alla guida del  mezzo e all’equipaggio;
  • Mensa di Servizio nella giornata di Domenica: è stata segnalata la necessità di tenere aperta la mensa al Guido Reni sempre, anche di domenica, non essendo possibile usufruire di servizi alternativi di ristorazione. Problema che ha indotto molti colleghi a non poter mangiare il pasto durante le giornate di chiusura;

La conversazione tra i dirigenti sindacali e il Dott. Scali ha toccato, poi, i restati punti:

  • Sala Operativa C.O.T.: segnalato il persistente problema aria condizionata che non funziona da moltissimo tempo. E’ stato richiesto di segnalare altro sollecito agli uffici competenti per riattivare il sistema di condizionamento;
  • Garitte di Vigilanza perimetro Questura: segnalata la necessità di rivisitare lo stato efficienza e pulizia delle garitte di vigilanza allocate nel perimetro esterno della Questura.

Seguirà prossima comunicazione sull’esito alle tematiche discusse.