CONSAP Provinciale ROMA

Home » Posts tagged 'Polaria'

Tag Archives: Polaria

Emergenza Covid-19: la CONSAP continua il tour dei reparti di Polizia e distribuisce mascherine omaggio ai Poliziotti in servizio all’Aeroporto di FIUMICINO

Mascherine omaggio ai Poliziotti di Aeroporto di FIUMICINO

Mascherine omaggio ai Poliziotti di Aeroporto di FIUMICINO. Nella foto da sinistra le dirigenti sindacali CONSAP presso V° Zona e Polaria (Laura FEMINO’ e Giovanna COLELLA) e il Segretario Generale di Roma Gianluca GUERRISI

POLIZIA: MASCHERINE OMAGGIO ALL’AEROPORTO DI FIUMICINO

Oltre 500 (cinquecento) mascherine chirurgiche a norma CE, ad alta protezione con filtro anti batteri, sono state consegnate ai poliziotti in servizio all’Aeroporto di FIUMICINO (V° Zona e Polaria) dalla CONSAP (Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia) Segreteria Provinciale di Roma, insieme alla tessera associativa per l’anno in corso.
Mascherine 3 veli, testate in laboratorio, anallergiche, elastiche, resistenti, designo anatomico, facilità di respirazione,  idrorepellente, con barretta nasale a norma. Certificazione TÜV Rheinland – alto livello di qualità e rispondenza alle caratteristiche tecniche ed analitiche – dettato dagli standard internazionali e dalle normative vigenti Certificazione CE.
Questo dispositivo di protezione è divenuto di estrema necessità per tutto il personale sia esso impegnato in pattuglia, servizi di vigilanza e protezione, frontiere o in uffici aperti al pubblico, ma anche per la salvaguardia dei propri familiari, per questo motivo la CONSAP ha commissionato un cospicuo numero per la distruzione agli  iscritti in tutta Italia.
Un’iniziativa che vuole rappresentare un gesto simbolico ed un segnale di vicinanza verso donne ed uomini della Polizia di Stato,  visto che si tratta di un dispositivo di rapido deterioramento e che inoltre viene fornito con buona regolarità dall’Amministrazione.
Iniziativa a tutela della salute  ed un segnale di vicinanza ed attenzione per i poliziotti, la CONSAP si attiva per l’invio di migliaia di mascherine chirurgiche, dispositivi di protezione individuale, alle colleghe ed ai colleghi iscritti al sindacato, il DPI arriverà in omaggio insieme alla tessera associativa per l’anno in corso, che rappresenta da sempre un simbolo di appartenenza ed un vanto per la nostra O.S.e con il possesso della tessera si può accedere ai servizi in convenzione.
Si ringrazia la Direzione della V° Zona e Ufficio Polizia Frontiera di Fiumicino (Polaria)  per la disponibilità dimostrata e attenzione rivolta alla riuscitissima iniziativa promossa dal sindacato di Polizia CONSAP che presso il noto aeroporto romano aumenta mese dopo mese il consenso associativo.

 

….:::: Galleria Fotografica

 

 

 

#consapromanews  #consapromanews #consapromanews

 

logo Twitter#consapromanews

Logo Instagram#consapromanews

Logo YouTube#consapromanews 

Logo Whatsapp Solo messaggi: 3314234510
WhatsApp InfoLine CONSAP Roma

TelegramTelegram
CONSAP Segreteria Provinciale ROMA 

Polizia di Frontiera – V Zona Lazio Sardegna Umbria, la CONSAP incontra il Direttore dr Bruno Megale

Fiumicino, V^ Zona: da sinistra Capodanno, Di Fazio, il Direttore dr Megale, Paradisi, Feminò e Guerrisi

Fiumicino, V^ Zona: da sinistra Capodanno, Di Fazio, il Direttore dr Megale, Paradisi, Feminò e Guerrisi

Una delegazione della CONSAP, guidata dal Segretario Generale Provinciale di Roma Gianluca Guerrisi e composta dai dirigenti sindacali, Gianfranco Capodanno, Marco Di Fazio, Paradisi Marco, Filipponi Giuseppe (Segreteria Locale CONSAP – Ufficio di Frontiera Fiumicino) e Laura Feminò  (Segreteria Locale CONSAP V^ Zona ), ha incontrato il Signor Direttore della V^ Zona Lazio Sardegna Umbria , dr Bruno Megale.
Nel corso dell’incontro, che si è svolto in un clima di massima cordialità e disponibilità,  sono state affrontate diverse tematiche riguardanti sia la V Zona che la Polaria.
Per la V^ Zona, rappresentata nell’occasione dal neo Segretario Locale CONSAP,  Laura Feminò si è discusso principalmente sul discorso legato alla riorganizzazione degli uffici, Ufficio Archivio e Posta, Segreteria di Sicurezza, Ufficio Pratiche Sanitarie e Congedi Straordinari, Ufficio Legge Assistenza (104),  che il Direttore intende affrontare nei primi mesi dell’anno in corso.
Le tematiche della Polaria hanno riguardato, invece le difficili e preoccupanti condizioni di lavoro  sia del personale impiegato in  Frontiera “in primis” che quello della sezione Sicurezza.
A tal proposito, è stata segnalata all’attenzione del direttore,  la gravissima e assurda situazione che si registra ormai da troppo tempo tra gli operatori che svolgono servizio al controllo passaporti. La pressione, lo stress e l’immensa mole di lavoro cui è sottoposto giornalmente questo personale hanno superato i limiti di guardia. Come condiviso dallo stesso Direttore, bisogna trovare al più presto delle soluzioni per venire incontro alle esigenze di questi operatori che, soprattutto in questo 2017, hanno dovuto sopportare dei carichi di lavoro pesantissimi. Analogo discorso, anche se con meno pressioni, è stato evidenziato per l’ufficio “Sicurezza”, dove, all’aumentare dei servizi di vigilanza e all’età degli operatori non è stato registrato alcun incremento di personale.
Si è tornato a parlare, soprattutto per la Frontiera, della possibilità da parte del Ministero o della Società di gestione aeroportuale di riconoscere a questo personale un’indennità apposita a parte, in considerazione all’attività svolta.
La delegazione CONSAP, inoltre, ha chiesto al dr Megale, di prendere in considerazione anche una rivisitazione sulla corresponsione dell’indennità di Ordine Pubblico, in quanto, a parer di questa O.S., attualmente viene elargita “soltanto ad alcuni uffici” in forma non idonea e senza prendere in considerazione la specifica attività di Polizia.
L’incontro è terminato con l’impegno da parte del Direttore, che comunque questa Segreteria vuole ringraziare per la cortesia e la disponibilità dimostrata, di fornirci al più presto delle risposte e delle soluzioni per le tematiche sopra esposte.

 

Polizia Frontiera di Fiumicino, discutibile e inopportuna attività di controllo del funzionario al personale di Polizia

Polizia Frontiera di Fiumicino, discutibile e inopportuna attività di controllo del funzionario al personale di Polizia

Polizia Frontiera di Fiumicino, discutibile e inopportuna attività di controllo del funzionario al personale di Polizia

Camerlengo, campo di concentramento…. sono gli ironici e sarcastici esempi usati da altre sigle sindacali per rappresentare una situazione che sta diventando seriamente insostenibile. L’aria che si respira in questi giorni nella sezione Frontiera  è veramente troppo satura di tensioni ed allarmismi che stanno provocando un generale sconforto e un malessere mai riscontrato fino ad ora.

ORA BASTA  !!!

Gentile dottoressa Tabarro, lei indubbiamente ha tolto dal torpore una macchina che aveva rallentato la sua marcia, ma il messaggio è stato recepito, la spinta è stata data e la risposta comunque è arrivata.

La macchina sta riprendendo la sua corsa, ma ora si sta cercando di rendere l’itinerario tortuoso e si vuole portare eccessivamente su di giri un motore che finalmente ha cominciato a funzionare nel verso giusto. No….evidentemente non basta; per mantenere i giri giusti e la velocità appropriata, bisogna avere delle accortezze tali da poter far si che l’ingranaggio funzioni in modo fluido e regolare ma, se si forza troppo la mano, il motore rischia di rompersi.

L’umore degli operatori rischia di essere seriamente compromesso a causa di gratuite illazioni e minacce da parte di un funzionario le cui uniche motivazioni sono di portare colleghi davanti la locale Procura per essersi alzati dalla loro postazione dopo ore consecutive di lavoro; un controllo esasperante quasi ossessivo nel dare la caccia al presunto “furbastro” (come li chiamate Voi) usando metodologie non lecite (le telecamere aeroportuali). Con tale comportamento si è giunti ad un controllo esasperato instaurando una vera e propria caccia all’uomo che sta provocando un senso di oppressione e tensione tra tutto il personale della Frontiera. Pertanto Dottoressa,  il confronto con Lei diventa inevitabile e necessario affinchè non si giunga ad inutili e spiacevoli scontri.

La Segreteria Locala CONSAP

Polaria Fiumicino, seggi elettorali, adottare criteri più ampi e che comprendano anche tipologie di servizio mai considerate

Polizia di Frontiera a Fiumicino

Polizia di Frontiera a Fiumicino

Dopo il referendum popolare sulle “trivellazioni in mare” che si è svolto con un nulla di fatto, il prossimo appuntamento elettorale che vedrà al voto milioni d’italiani e che vedrà di nuovo impegnato in servizio del nostro personale, sarà tra poco più di un mese con le Amministrative Comunali di giugno.
Per l’occasione, al fine di scongiurare qualsiasi tipo di polemica o malumore “che purtroppo ogni volta si manifesta” tra il personale di P.S. che offre all’ufficio la propria disponibilità ad essere impiegato in tale servizio, questa O.S. chiede cortesemente alla dirigenza di valutare con più attenzione le richieste che nelle prossime settimane saranno presentate dai colleghi di questa Polaria.
Sarebbe opportuno, infatti, a parer di questa Segreteria Consap, adottare dei criteri che possano prendere maggiormente in considerazione tutti coloro che oltre a non aver mai partecipato a questa tipologia di servizio “seggi” si trovano nelle condizioni di essere mono reddito e di non far parte di quei particolari settori, come il Frontex e le Scorte internazionali.

Polizia Aerea Fiumicino, il fenomeno mediatico e la sigla senza nome…

Polizia Aerea Fiumicino, il fenomeno mediatico e la sigla senza nome...

Polizia Aerea Fiumicino, il fenomeno mediatico e la sigla senza nome…

Da qualche tempo in questa Polaria sui più diffusi social network (…attenzione tra poco arriverá anche in radio…) un rappresentante sindacale si diverte molto ad infangare l’operato delle altre O.S.
Questo modo anni 80 di fare “attivitá” e di insudiciare le persone, diffamandole, non rientra nelle nostre abitudini, tanto che il presente scritto sarà il primo e l’ultimo nei confronti “di altri”. E non intendiamo spenderci troppe parole…
Il nostro intervento “c’è aria di inciucio” non era  finalizzato ad attaccare una collega che stimiamo sia a livello professionale che a livello umano, ma a denunciare il metodo usato dalla sigla senza nome !!

 

LEGGI IL COMUNICATO 

Polizia Aerea Fiumicino, il fenomeno mediatico e la sigla senza nome...

Polizia Aerea Fiumicino, il fenomeno mediatico e la sigla senza nome…