Tag Archives: Segreteria Provinciale della CONSAP di Roma

CORONAVIRUS, Emergenza Sanitaria, la CONSAP segnala alla Direzione Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S.

Emergenza Sanitaria CoronaVirus - CONSAP Sindacato di Polizia
Emergenza Sanitaria CoronaVirus - CONSAP Sindacato di Polizia

Emergenza Sanitaria CoronaVirus – CONSAP Sindacato di Polizia

CORONAVIRUS, Emergenza Sanitaria, la CONSAP segnala alla Direzione Centrale di Sanità del Dipartimento della P.S., tampone e controllo sanitari a tutti i poliziotti che hanno avito contatti con persone nelle “zone rosse” di focolaio.

Il Segretario Generale Nazionale della CONSAP Cesario BORTONE ha ricevuto rassicurazioni dalla Direzione Centrale di Sanità  del Dipartimento della P.S. in vista del ritorno a Roma dei 12 operatori dei RPC  (Reparto Prevenzione Crimine) che hanno garantito la sicurezza e il controllo nelle zone rosse del contagio.
Il tema era stato sollevato dalla Segreteria Provinciale della CONSAP di ROMA, riunitasi oggi, attraverso la preoccupazione espressa dal Segretario Provinciale Gianluca CASTELLI.
Quest’ultimo aveva sottolineato la mancanza di protocolli sanitari atti a tutelare i poliziotti impiegati in questo servizio ed i loro familiari e colleghi.
Il tema è stato ritenuto di assoluta priorità e si è inteso sensibilizzare la stessa Direzione di Sanità che ha assicurato che prima del ritorno a Roma i colleghi saranno sottoposti ad una accurata visita medica presso la Task Force sanitaria di Piacenza.
La CONSAP come già aveva fatto per i RPC del Piemonte si è mossa a tutela della salute del personale ma auspica che la procedura medica del tampone venga estesa a tutto il personale di Polizia che possa aver avuto contatti con persone e luoghi delle zone focolaio.

 

Gianluca CASTELLI, Segretario Provinciale di ROMA - CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Gianluca CASTELLI, Segretario Provinciale di ROMA – CONSAP Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia

Polizia Postale e delle Telecomunicazioni Lazio, fruizione Permessi Legge Assistenza Disabili, la CONSAP incontra il Dirigente, dott.ssa Nunzia Ciardi

Polizia Postale e delle Telecomunicazioni Lazio, fruizione Permessi Legge Assistenza Disabili, la CONSAP incontra il Dirigente, dott.ssa Nunzia Ciardi

Polizia Postale e delle Telecomunicazioni Lazio, fruizione Permessi Legge Assistenza Disabili, la CONSAP incontra il Dirigente, dott.ssa Nunzia Ciardi

Una delegazione della Segreteria Provinciale della CONSAP di Roma, composta dal Segretario Generale Aggiunto di Roma G. Guerrisi e dal Coordinatore Provinciale di Roma G. Rosati, ha incontrato il Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Telecomunicazioni Lazio dott.ssa Nunzia Ciardi.
Al centro della richiesta dell’incontro, la segnalazione pervenuta dalla sezione locale CONSAP Postale ROMA riguardo la fruizione dei permessi legge per assistenza disabili ( Legge 104/92) e i dubbi subentrati a seguito di una circolare interna che “invitava tutto il personale interessato al rispetto delle preventive comunicazioni, da effettuarsi con congruo anticipo, nel rispetto del mese, derogando esclusivamente per documentate urgenze”.
A giudizio della CONSAP il tenore della circolare interna contrastava e contrasta con le circolari superiori ( DFP – Presidenza del Consiglio dei Ministri) che utilizzano il termine, in riferimento alla comunicazione preventiva, se possibile e non dovrà (come utilizzato nella circolare ad uso interno Postale Lazio). Tale utilizzo del termine se possibile, sta ad indicare le difficoltà oggettive che incontrano tutti coloro che hanno la “non voluta sfortuna” di dover assistere una persona in stato di handicap (riconosciuto da apposita Commissione Medica) e di dover, nella stragrande maggioranza dei casi, far fronte alle continue urgenze settimanali, lasciando nell’impossibilità di pianificare la richiesta permesso legge nell’arco temporale mese, come impone il Compartimento Polizia Postale Lazio, originando difficoltà “gestionali assistenza” al collega che dovrà assistere il disabile.
L’incontro con la dott.ssa Ciardi  avvenuto in clima di rispetto e cordialità ha dimostrato subito termini di collaborazione,  anche alla presenza del Vice Dirigente del Compartimento Dr Bruno e, la stessa Dirigente, a seguito confronto con la nostra O.S., ha confermato e ribadito che non esiste nessuna volontà di negare la concessione del diritto e che la circolare interna aveva il solo fine di poter, laddove possibile, pianificare al meglio i servizi di tutto l’organico in forza al Compartimento.
I dirigenti sindacali della CONSAP hanno tenuto a precisare che al fine di dissipare qualche dubbio suscitato dalla circolare interna e da “qualche eccessiva pressione dell’Ufficio” per aver conoscenza dei giorni di permesso richiesti in largo anticipo, sarebbe stato opportuno rivisitare la stesura della circolare interna e comunicare in tutte le forme possibili che il diritto all’assistenza riconosciuto per legge non sarà negato per nessun motivo anche se dovesse essere presentato nella settima antecedente la fruizione del giorno (diversamente saremmo “Contra Legem” e costretti, come O.S. a provvedere alla doglianza nelle sedi opportune).

Terremoto: danni, feriti e morti nel Lazio, Marche e Umbria, il cordoglio della Segreteria Provinciale di ROMA della CONSAP

Terremoto: danni, feriti e morti nel Lazio e Umbria, il cordoglio della Segreteria Provinciale della CONSAP

Terremoto: danni, feriti e morti nel Lazio e Umbria, il cordoglio della Segreteria Provinciale della CONSAP

Questa notte, alle 3.10, la terra ha tremato forte in alcune zone del Lazio, Umbria e delle Marche dove il crollo di abitazioni e costruzioni ha provocato danni, feriti e morti. Le città più colpite  sono Amatrice in provincia di Rieti , Accumoli (Lazio), Pescara del Tronto (Marche) ,  Perugia e Norcia (Umbria) ma le notizie si aggiornano ora per ora, con feriti e morti. La scossa è quella di magnitudo di 6.0, profondità di 4 km ed è stato registrato alle 3.36 con epicentro ad Accumoli, vicino Rieti. 
Anche nella capitale la terra ha tremato appena dopo le ore 3.00 di mattina e poi dopo le ore 4.00, provocando paura, agitazione e panico. Non si sono registrati feriti e danni. Il pensiero corre veloce a tutte quelle persone, famiglie e bambini distrutte dal dolore e dove il dramma, iniziato stanotte, scolpirà le loro menti per sempre, nella paura prima e nella speranza dopo. La Segreteria Provinciale della CONSAP di Roma esprime tutta la propria vicinanza, dirigenti e iscritti al sindacato  si stringono forte a tutte le persone colpite dal sisma, uomini, donne bambini e anziani. Molti operatori della sicurezza sono già in servizio nei posti “del dramma” altri ne stanno arrivando, tanti volontari per aggregare e fortificare la luce della speranza gli ospedali accolgono i feriti, uno scenario già vissuto negli anni trascorsi, conseguenza della crudeltà della natura che propone a sorpresa, nella notte, come un coltello alle spalle
Ore di paura ma anche di speranza, nella consapevolezza che una voce o rumore che muove il silenzio tra le macerie significa una vita che batte ancora, un racconto che ancora vibra le proprie emozioni nel teatro della vita.