CONSAP Provinciale ROMA

Home » Concorsi

Category Archives: Concorsi

Concorso per Allievi Agenti della Polizia di Stato riservato a 458 posti per VFP1 e 196 posti riservato a VFP1 e VFP4

Concorso per Allievi Agenti della Polizia di Stato

Concorso per Allievi Agenti della Polizia di Stato

Pubblicato il bando del nuovo concorso per 654 allievi agenti della Polizia di Stato, riservato a militari e congedati, a differenza del precedente che invece era aperto anche ai civili.

Requisiti

CONCORSO riservato a militari in servizio e congedati;
– Massimo 25 anni di età, 28 in base agli anni di servizio prestato;
– Possesso della licenza media.

Posti riservati:

458 posti per i volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1) e in servizio da almeno 6 mesi continuativi o in rafferma annuale;
196 posti per i militari in congedo al termine del VFP1, oppure i volontari in ferma quadriennale (VFP4) in servizio o in congedo.

Scarica il Bando di Concorso

Il Bando di Concorso

Il Bando di Concorso

Concorsi Vice Ispettore blocco delle “password corporate”: vittoria della CONSAP, concessa la proroga fino al 18 dicembre

Concorso Vice Ispettore della Polizia di Stato, concessa la proroga per la presentazione delle istanze

Concorso Vice Ispettore della Polizia di Stato, concessa la proroga per la presentazione delle istanze

In tempo record il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha accolto la richiesta della CONSAP, formulata con una lettera del Coordinatore Nazionale Cesario Bortone,pubblicato su questo sito il 24 novembre u.s.  per la concessione di una proroga alla data ultima per la presentazione delle istanze di partecipazione ai concorsi, a causa del reiterato blocco delle password corporate.
Ancora una volta l’azione di tutela del personale della CONSAP ha colpito nel segno.

La concessione della proroga

 

Istituto Cappellari, Centro di Formazione Professionale leader nella preparazione ai concorsi pubblici, rinnovata la convenzione CONSAP

Istituto Cappellari, Centro di Formazione Professionale leader nella preparazione ai concorsi pubblici

Istituto Cappellari, Centro di Formazione Professionale leader nella preparazione ai concorsi pubblici

Rinnovata la convenzione tra CONSAP e l’Istituto Cappellari, Centro di Formazione Professionale leader nella preparazione ai concorsi pubblici, per la preparazione a distanza ai concorsi in Polizia. L’Istituto vanta una pluridecennale esperienza nella preparazione ai concorsi pubblici a livello nazionale, mediante corsi in aula e corsi a distanza (http://www.istitutocappellari.it/polizia/).

La convenzione con la CONSAP prevede corsi di preparazione ai concorsi in Polizia realizzati mediante formazione a distanza per i bandi:
VICE ISPETTORE
COMMISSARI DI POLIZIA
AGENTI DI POLIZIA
ISPETTORI SUPERIORI

Riconoscimento di sconti per gli iscritti alla CONSAP per la frequenza di corsi destinati alla preparazione del personale della Polizia di Stato con corsi a distanza di altissima qualità, già pronti e frequentabili da subito.

Sarà possibile per gli aderenti alla CONSAP interessati disporre dell’edizione digitale di Bollettino del Lavoro (oltre 52.000 abbonati), il portale di  http://www.bollettinodellavoro.it/, far parte di una mail list per i concorsi di Istituto Cappellari, direct mailling agli iscritti a http://www.bollettinodellavoro.it/
La scelta e la selezione dei docenti è curata dall’Istituto Cappellari che ne dispone anche il coordinamento.

CORSI OFFERTI IN ATTO:
http://www.istitutocappellari.it/polizia/agenti/
http://www.istitutocappellari.it/polizia/viceispettori/
http://www.istitutocappellari.it/polizia/320viceispettori/
http://www.istitutocappellari.it/polizia/commissari/
http://www.istitutocappellari.it/polizia/ispettorisuperiori/

Per gli iscritti alla CONSAP sarà riconosciuto un prezzo in convenzione, inferiore al prezzo normale di vendita e comprendono dispense, slide, quiz a scelta multipla, eventuali tracce di temi, ecc).
Al tesserato CONSAP sarà richiesta effettiva adesione al sindacato, in corso di validità, inviando copia del tesserino sindacato,  agli stessi sarà richiesto di compilare una semplice scheda iscrizione e versare relativo importo in convenzione a mezzo bonifico.

Aula Corsi Istituto Cappellari - Ferrara

Aula Corsi Istituto Cappellari – Ferrara


MARCO CAPPELLARI
Centro di Formazione Professionale
preparazione ai concorsi pubblici nazionali
Istituto Cappellari – Ferrara

Concorsi Polizia, assistenza in sede per compilazione e inserimento domande, in particolare per Vice Sovrintendente e Vice Ispettore della Polizia di Stato

Servizio CONSAP assistenza per compilazione e inserimento per le domande ai concorsi per Vice Sovrintendente e Vice Ispettore della Polizia di Stato

Servizio CONSAP assistenza per compilazione e inserimento per le domande ai concorsi per Vice Sovrintendente e Vice Ispettore della Polizia di Stato

A partire da martedì 21 novembre 2017 sarà attivo presso la sede CONSAP della Segreteria Provinciale di Roma – Questura di Roma – Via San Vitale n. 15, dalle ore 08.30 alle ore 12.30, il servizio di assistenza per la compilazione e inserimento delle domande di adesione ai Concorsi per Vice Sovrintendente (3286 posti) e Vice Ispettore (501 posti) della Polizia di Stato.
Il servizio sarà operativo il martedì e giovedì della settimana dalle ore 08.30 alle ore 12.30 direttamente in sede CONSAP Roma e potrà essere esteso anche a domande per l’accesso ai ruoli di Commissario.
Servizio offerto dalla CONSAP per agevolare il personale interessato a fronte dei nuovi sistemi di inserimento domande che hanno provocato una serie di difficoltà lamentate dagli aspiranti alla partecipazione concorsi.
Per ogni tipo informazione e prenotazione tutti gli interessati sono pregati di inviare una mail di contatto a: segreteria@consaproma.com oppure telefonare al 06.46863116 (orario 8.30 – 12.30).

Concorso Vice Sovrintendente
https://consaproma.wordpress.com/2017/11/07/polizia-concorso-vice-sovrintendente-annualita-2013-2016-pubblicazione-del-bando-procedura-di-partecipazione-online/

Concorso Vice Ispettore
https://consaproma.wordpress.com/2017/11/10/polizia-bando-concorso-interno-per-titoli-ed-esame-a-vice-ispettori-polizia-di-stato-a-501-posti/

Concorso Vice Commissario
https://consaproma.wordpress.com/2017/11/11/commissari-bando-di-concorso-pubblico-a-80-posti-per-titoli-ed-esami-eta-massima-per-concorrere-32-anni-non-compiuti/

Commissari, bando di concorso pubblico a 80 posti per titoli ed esami, età massima per concorrere 32 anni non compiuti

Commissari bando di concorso pubblico a 80 posti per titoli ed esami

Commissari bando di concorso pubblico a 80 posti per titoli ed esami

Il 4 luglio 2017 nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” è stato pubblicato il concorso pubblico, per titoli ed esami, per il conferimento di ottanta posti di Commissario del ruolo dei Commissari della Polizia di Stato.
Nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 13 ottobre 2017 è stato pubblicato il rinvio del diario e del luogo di svolgimento della prova preselettiva del concorso, alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana 4^ Serie speciale “Concorsi ed esami” del 5 dicembre 2017.
Possono partecipare al concorso annuale per 80 commissari tutti coloro in possesso (entro la data di scadenza del bando) di laurea specialistica o laurea magistrale in giurisprudenza, economia, scienze politiche, scienze delle pubbliche amministrazioni e altre lauree simili. E’ necessaria inoltre età massima di 32 anni (non compiuti).
I candidati verranno selezionati sulla base di:
eventuale prova preselettiva (quesiti a risposta a scelta multipla su: diritto penale, diritto processuale penale, diritto civile, diritto costituzionale e diritto amministrativo); che si svolgerà se le domande di partecipazione saranno più di 4.000;
prove di efficienza fisica ed accertamenti psico-fisici;
Accertamenti attitudinali;
Due prove scritte su: diritto costituzionale congiuntamente o disgiuntamente a diritto amministrativo con eventuale riferimento alla legislazione speciale in materia di pubblica sicurezza; diritto penale congiuntamente o disgiuntamente a diritto processuale penale;
Colloquio: oltre che sulle materie oggetto delle prove scritte, verte anche su: diritto civile; diritto del lavoro; diritto della navigazione; ordinamento dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza; nozioni di medicina legale; nozioni di diritto internazionale; lingua straniera prescelta dal candidato tra quelle indicate nel presente bando; informatica
Verrà comunicato il calendario dell’eventuale prova preselettiva, mentre la banca dati ufficiale dei quiz sarà pubblicata almeno 45 giorni prima dello svolgimento della prova.
Nel caso si tenga la prova preselettiva, il calendario delle prove scritte sarà reso noto sulla Gazzetta Ufficiale Concorsi del 19 gennaio 2018. Parteciperanno alla prova scritta i primi 400 candidati che avranno superato le prove fisiche ed attitudinali.

Leggi il Bando del Concorso in PDF

Commissari bando di concorso pubblico a 80 posti per titoli ed esami

Commissari bando di concorso pubblico a 80 posti per titoli ed esami

Polizia, bando concorso interno per titoli ed esame Vice Ispettori Polizia di Stato a 501 posti

concorso interno per titoli ed esame a Vice Ispettori Polizia di Stato a 501

Concorso interno per titoli ed esame a Vice Ispettori Polizia di Stato a 501

Concorso interno Vice Ispettori Polizia di Stato  con 501 posti, di cui 1 riservati ai possessori dell’attestato di bilinguismo, riferito al diploma di istituto di istruzione secondaria di secondo grado o superiore.
Può partecipare al concorso  il personale della Polizia di Stato che espleta funzioni di polizia, con una anzianità di servizio non inferiore a cinque anni, in possesso dei seguenti requisiti:

• diploma di istruzione secondaria superiore che consenta l’iscrizione ai corsi per il conseguimento del diploma universitario,
non aver riportato nell’ultimo biennio la sanzione disciplinare della deplorazione o sanzione disciplinare più grave,
non aver riportato nell’ultimo biennio un giudizio complessivo inferiore a “buono”.

La domanda di partecipazione al concorso interno 501 Vice Ispettori Polizia di Stato  dovrà essere presentata entro il 3 Dicembre 2017 utilizzando esclusivamente la procedura informatica disponibile presente sul Portale Intranet della Polizia di Stato Doppiavela ed esplicitata all’interno del bando di concorso.
Il concorso interno 501 Vice Ispettori Polizia di Stato si articola nelle seguenti fasi:
a) Prova scritta,
b) Prova orale,
c) Accertamenti dei requisiti attitudinali previsti per l’accesso al ruolo degli ispettori,
d) Valutazione dei titoli.

Il bando concorso a Vice Ispettore 501 posti

Polizia, concorso Vice Sovrintendente annualità 2013-2016, pubblicazione del bando, procedura di partecipazione online

Bando concorso Vice Sovrintendente annualità 2013-2016

Bando concorso Vice Sovrintendente annualità 2013-2016

Concorso interno, per titoli e superamento di successivo corso di formazione professionale, per le annualità dal 2013 al 2016, per la copertura di 3286 posti nella qualifica di Vice Sovrintendente del ruolo dei Sovrintendenti della Polizia di Stato.
Pubblicazione bollettino ufficiale n. 1/30 bis del30 ottobre 2017.
Il 60% dei posti riservato a agli Assistenti Capo più anziani , mentre il 40% è riservato tutto i personale degli Agenti Assistenti con almeno 4 anni di effettivo servizio al 31 dicembre 2013.
La domanda di partecipazione al concorso deve essere compilata ed inviata entro il 29 novembre 2017; a tal fine dovrà essere utilizzata, a pena di esclusione, l’apposita procedura informatica online, clicca qui

Il candidato dovrà consegnare la domanda con la scheda titoli firmata in originale al proprio Ufficio di appartenenza.

Leggere il Bando qui sotto 

Bando concorso Vice Sovrintendente annualità 2013-2016

Bando concorso Vice Sovrintendente annualità 2013-2016

Concorso a 1148 Agenti della Polizia di Stato, si profila il raddoppio dei posti per l’ingresso nel ruolo, auspicio della CONSAP per tempi brevi nel reperire i fondi nella prossima Legge Finanziaria

Concorso a 1148 Agenti della Polizia di Stato

Concorso a 1148 Agenti della Polizia di Stato

La notizia di questi giorni è che grazie alle forti pressioni dei sindacati di categoria potrebbero non essere solo 1148 i nuovi agenti, ma il Dipartimento ha garantito che si avvierà uno sforzo per reperire, nelle pieghe della Legge Finanziaria di prossima discussione, nuove risorse che consentiranno di raddoppiare la quota portandola ad oltre duemila posti.
Si delinea anche lo scorrimento in graduatoria aperto nei prossimi tre anni, notizia che sarà resa certa nelle prossime comunicazioni.
Per quanto riguarda le notizie delle prove svolte, stilata in anticipo le graduatoria relativa ai test con quiz a risposta multipla riservata ai concorrenti al concorso per 1148 posti di Allievo
Agente della Polizia di Stato aperto alla società civile; entro i prossimi mesi si darà il via alla seconda fase con i test psico-attitudinali per coloro che sono stati ammessi dopo i quiz.
Quindi si vanno delineando i percorsi che dopo anni di mancate assunzioni consentiranno a coloro che vogliono entrare in Polizia provenendo dalla società civile di coronare il loro sogno. Per coloro che riusciranno a superare la seconda fase, si spalancheranno le porte delle scuole di polizia per iniziare l’iter che li porterà a vestire la tanto agognata divisa di poliziotto.
La CONSAP auspica che l’Amministrazione sappia garantire questo aumento che non ripianerà le carenze di organico ma senz’altro garantirà importanti risorse giovani delle quali l’istituzione dì fondamentale necessità.
In forza di questo orientamento sarà importante che la decisione
dell’ampliamento possa arrivare in tempi brevi affinché si possa prevedere un congruo numero di ammessi da inviare ai test che si preannunciano estremamente selettivi.

Polizia, Concorso Pubblico per 1148 per Allievi Agenti, anomalie con errori, lettera al Capo della Polizia della CONSAP “posticipare avvio concorso”

Il Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli

Il Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli

Stimatissimo Capo della Polizia,

la Consap – Confederazione Sindacale Autonoma di Polizia, Le scrive dando voce alle preoccupazioni espresse sia all’interno della Polizia di Stato che fra l’opinione pubblica, in merito ad una serie di anomalie correlate al Concorso Pubblico per 1148 per Allievi Agenti della Polizia di Stato che si terrà a Roma nei mesi di agosto e settembre c.a.
Va detto che questo concorso era atteso da oltre 19 anni e quindi resta il merito di essere riusciti ad indirlo, ma proprio nella lunga attesa e nella peculiarità di essere la via d’accesso ad una professione che non può considerarsi un impiego pubblico ma un sogno ed un’aspirazione per molti dei quasi 200 mila candidati, che trova ragione la nostra richiesta. Purtroppo le anomalie che si stanno susseguendo, parliamo sia dei 6000 test con troppe risposte sbagliate pubblicati sul sito poliziadistato.it e da noi denunciate anche pubblicamente attraverso la stampa, sia del fatto che la lettera che stabilisce l’ordine alfabetico della chiamata al test dei concorrenti era ben nota prima della sua
ufficializzazione da parte del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, stanno pesando sulla credibilità di tutta la Polizia di Stato. Le preoccupazioni per queste anomalie rimbalzano evidenti su tutti i blog ed i social offrendo un’immagine distorta di trasparenza e di efficienza. Per le ragioni di cui sopra, chiediamo alla S.V. di considerare l’opportunità di posticipare l’avvio del concorso, al fine di risolvere fattivamente le anomalie ad oggi riscontrate e placare lo stato di crescente preoccupazione ed insoddisfazione dei concorrenti.
Confidando un suo autorevole intervento e rinnovandoLe i sensi della più alta stima porgiamo distinti saluti.

Il Segretario Generale Nazionale f.f.
Stefano SPAGNOLI

 

Concorso Agenti, reclutamento di 559 Allievi Agenti della Polizia di Stato, decreto approvazione della graduatoria e nomina vincitori

Concorso a 559 Allievi Agenti della Polizia di Stato, decreto di approvazione graduatoria e nomina dei vincitori

Concorso a 559 Allievi Agenti della Polizia di Stato, decreto di approvazione graduatoria e nomina dei vincitori

Pubblichiamo il Bollettino Ufficiale del Personale del Ministero dell’Interno relativo al Concorso Agenti, reclutamento di 559 Allievi Agenti della Polizia di Stato, decreto approvazione della graduatoria e nomina vincitori. La graduatoria finale è per un totale di 614 Allievi Agenti della Polizia di Stato, riferita ai volontari in ferma prefissata di un anno in servizio o in congedo.

 

Decreto approvazione della graduatoria
e nomina vincitori

Decreto approvazione della graduatoria e nomina vincitori

Concorso per 1148 Agenti della Polizia di Stato, ultime, il 26 maggio sarà pubblicato il bando, esami presso la sede della Fiera di Roma

Concorso a 1148 Agenti della Polizia di Stato

Concorso a 1148 Agenti della Polizia di Stato

Il Capo della Polizia, Prefetto Franco Gabrielli, ha annunciato oggi pomeriggio, durante le fasi di una riunione sindacale presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, che il concorso per 1148 Agenti della Polizia di Stato sarà pubblicato il prossimo 26 maggio e le prove d’esame si svolgeranno alla Fiera di Roma per 30 giorni lavorativi a decorrere dal 24 luglio p.v.

Ricordiamo che (queste notizie sottostanti fonte archivio web money.it):
Nel dettaglio, dei 1.148 posti da allievi agenti ben 893 saranno riservati ai civili, mentre i restanti 255 saranno di esclusiva per coloro che hanno un trascorso militare.

I requisiti per partecipare al concorso:

  • possesso della cittadinanza italiana e godimento dei diritto politici;
  • età non inferiore ai 18 anni e non superiore ai 30;
  • idoneità culturale, fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia;
  • titolo di studio di scuola media dell’obbligo;
  • non essere stati espulsi dalle Forze Armate;
  • non aver riportato condanne per delitti colposi.

In questo concorso i parametri fisici dei candidati verranno valutati in base alle nuove disposizioni del Consiglio dei Ministri, quindi non ci sarà alcuna limitazione per l’altezza. Infatti, lo scorso luglio il Consiglio dei Ministri ha deciso di:
“Non precludere l’accesso alle Forze Armate, alle Forze di Polizia, e al Corpo dei Vigili del Fuoco in ragione della mancanza del requisito dell’altezza minima prevista dalle attuali disposizioni, ma di consentire la valutazione dei soggetti in base a differenti parametri dai quali possa comunque desumersi la più generale, ma imprescindibile idoneità fisica del candidato allo svolgimento del servizio militare o d’istituto”.

La prova d’esame consisterà in un questionario volto a verificare l’adeguata preparazione del candidato su alcune discipline. In particolare, sarà prevista:

  • la compilazione di un questionario con domande a risposte sintetiche o multiple su argomenti di cultura generale e sulle materie previste nei programmi delle scuole medie dell’obbligo;
  • quesiti per accertare un sufficiente livello di conoscenza della lingua straniera indicata dal candidato al momento della compilazione del bando;
  • quesiti per accertare una conoscenza delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche.

Questa prova verrà superata solamente da coloro che riporteranno un punteggio non inferiore ai sei decimi. A questo punto i candidati verranno sottoposti agli accertamenti dei requisiti psichici e attitudinali secondo l’ordine della graduatoria.

Chi al termine della prova scritta si posizionerà nelle prime 10.000 posizioni della graduatoria dovrà presentarsi per 4 giorni presso la caserma di Polizia di Roma Spinaceto per sottoporsi alle visite mediche e alle prove fisiche.

I quattro giorni saranno così strutturati:

  • 1° giorno: consegna certificati medici, analisi e titoli di studio. I candidati poi dovranno sostenere le prove fisiche (1.000 metri di corsa, salto in alto, trazioni alla sbarra). Il pomeriggio sarà dedicato ai test attitudinali e al Minnesota test (500 domande vero o falso);
  • 2°giorno: visite mediche;
  • 3°giorno: colloquio con lo psicologo il quale chiederà delucidazioni su alcune risposte del test attitudinale;
  • 4°giorno: colloquio con il perito selettore, test dello specchio ed eventuale colloquio con la commissione. Al termine del 4° giorno i candidati riceveranno l’esito di idoneità o inidoneità.

Gradualmente, quindi, i vincitori del concorso verranno nominati allievi agenti della Polizia di Stato, e dovranno iniziare un corso di formazione della durata di 6 mesi. Coloro che termineranno con successo i 6 mesi di corso cominceranno un periodo di 6 mesi in cui sono Agenti in Prova.

Alla fine della prova, verranno nominati Agenti effettivi e assegnati ad un Reparto (o ufficio) situato in una regione diversa da quella di residenza.

 

Concorso per Agenti di Polizia, imminente la pubblicazione del bando di concorso, emanato il decreto di autorizzazione alla spesa

concorso-agenti-poliziaConcorso per Agenti di Polizia, imminente la pubblicazione del bando di concorso, emanato il Decreto di autorizzazione alla spesa.
Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha comunicato alla CONSAP che è stato finalmente pubblicato il DPCM che autorizza alla spesa per l’assunzione di 1140 unità di cui 488 nuovi Agenti della Polizia di Stato. Si tratta di una buona notizia attesa da tempo (dal sito web CONSAP Nazionale http://www.consap.org).

Concorso vice sovrintendenti: ipotesi graduatoria vincitori

Concorso vice sovrintendenti: ipotesi graduatoria vincitori

Concorso vice sovrintendenti: ipotesi graduatoria vincitori

Al fine di agevolare la lettura delle graduatorie del concorso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha pubblicato una serie di proiezioni ipotetiche dei vincitori, suddivise per tipologia di concorso ed annualità, ottenute ipotizzando il superamento da parte del candidato del corso relativo all’annualità più favorevole (prima annualità utile e con prelazione alla tipologia di concorso riservato agli assistenti capo). Tali proiezioni, che non hanno alcun valore giuridico in quanto di carattere puramente informativo, sono comunque suscettibili di ulteriori modifiche in virtù delle vacanze che, a vario titolo, si dovessero determinare per ogni corso di formazione. E’ stato altresì pubblicato altresì l’elenco di tutti e soli i candidati che hanno partecipato alla riserva dei posti per il bilinguismo, suddivisi per annualità e tipologia di concorso, ottenuto ipotizzando il superamento da parte del candidato del corso relativo all’annualità più favorevole (prima annualità utile e con prelazione alla tipologia di concorso riservato agli assistenti capo) .Tale proiezione, che non ha alcun valore giuridico in quanto di carattere puramente informativo, è comunque suscettibile di ulteriori modifiche in virtù delle vacanze che, a vario titolo, si dovessero determinare per ogni corso di formazione. Tutto il materiale in argomento è stato già inviato a tutte le strutture sindacali.

Concorso Pubblico, ingresso Polizia di Stato anche per i civili, tutte le informazioni

Concorso Pubblico ingresso Polizia di Stato anche per i civili, tutte le informazioni

Concorso Pubblico ingresso Polizia di Stato anche per i civili, tutte le informazioni

Concorso per la Polizia di Stato, ci sono delle novità molto importanti relativamente all’immissione del personale proveniente dal mondo dei civili (senza passare per le Forze Armate). Dal prossimo anno, chi vuole provare a diventare commissario, agente oppure ispettore, lo può fare senza la necessità di essere appartenente alla Forze Armate. Questo significa che i posti messi a disposizione possono essere ricoperti anche da giovani provenienti dal “mondo civile”. Più in particolare, nel biennio 2016-2017, i concorsi avranno il 50 percento dei posti disponibili per i “civili”. Questo valore si innalzerà al 75 percento nel 2018. Vediamo, nel dettaglio, cosa bisogna fare per partecipare al concorso nella Polizia di Stato:

Essere cittadini italiani;
Un’età compresa tra i 18 e i 30 anni;
Godimento dei diritti politici;
Non essere stati raggiunti da provvedimenti di espulsione dai pubblici uffici o dalle Forze Armate o Corpi Armati dello Stato;
Idoneita psico-fisica e Idoneita attitudinale;
Non aver avuto condanne penali.

Per dimostrare il possesso dei requisiti psico-fisici sono previste alcune prove che serviranno a testare le capacità del candidato. Prove di resistenza fisica, oltre a questo, i candidati saranno sottoposti ad esami psicologici e fisici, come ad esempio prove di laboratorio e test clinici generali. Per avere maggiori informazioni aggiornamenti alle prossime news sul nostro sito web.

Sedi disponibili per l’annualità 2004, indicazione sedi di preferenza, concorso interno a 7563 posti per Vice Sovrintendenti

Sedi disponibili per l'annualità 2004, indicazione sedi di preferenza, concorso interno a 7563 posti per Vice Sovrintendenti

Sedi disponibili per l’annualità 2004, indicazione sedi di preferenza, concorso interno a 7563 posti per Vice Sovrintendenti

Il corso di formazione professionale per la nomina alla qualifica di Vice Sovrintendente, come da circolare allegata, sarà articolato in nove cicli corrispondenti alle annualità dal 2004 al 2012.
Ogni ciclo corsuale avrà una circolare contenente l’indicazione dei posti disponibili per ogni provincia e le specifiche disposizioni relative all’anno di riferimento che sarà diramata…

LEGGI LA CIRCOLARE ALLEGATA

Sedi disponibili per l'annualità 2004, indicazione sedi di preferenza, concorso interno a 7563 posti per Vice Sovrintendenti

Sedi disponibili per l’annualità 2004, indicazione sedi di preferenza, concorso interno a 7563 posti per Vice Sovrintendenti

Sovrintendenti, al via i corsi di formazione, la CONSAP in campo per la difesa del personale

Corsi per Vice Sovrintendente PS

Corsi per Vice Sovrintendente PS

Stamani presso il Viminale si è tenuto il programmato incontro relativo al concorso interno per titoli di servizio a 7563 posti per la nomina alla qualifica di vice sovrintendente della Polizia di Stato.

Presenti per l’Amministrazione Mazza, Direttore Centrale per le Risorse Umane, Pagano Direttore Servizio Sovrintendenti, Assistenti ed Agenti, Dionisi Direttore dell’Ufficio Concorsi e Ricciardi Direttore dell’Ufficio per le Relazioni Sindacali.

Per la Consap il Segretario Generale Innocenzi e il Presidente Nazionale Pantano.

L’Amministrazione ha comunicato che il prossimo 28 settembre sarà emanata una circolare relativa alle vacanze sul territorio riferite all’anno 2004, che sarà pubblicata su Doppia Vela e sul Bollettino Ufficiale del Personale.

Entro il 4 ottobre i vincitori di quella annualità dovranno indicare la destinazione desiderata. Il 5 ottobre successivo avrà inizio la fase dell’assegnazione con contestuale avvio delle procedure di trasferimento di circa 400 sovrintendenti in servizio. Il 15 ottobre saranno comunicate le sedi di assegnazione. Entro il 19 ottobre potrà essere esercitato il diritto di rinuncia al corso. Il 21 ottobre avrà inizio il primo ciclo di formazione presso la Scuola di Spoleto.

Le annualità successive saranno avviate al corso secondo il seguente calendario:

– Anno 2005 inizio corso 21 gennaio 2016

– Anno 2006 inizio corso 26 febbraio 2016

– Anno 2007 inizio corso 30 marzo 2016

– Anno 2008 inizio corso 4 maggio 2016

– Anno 2009 inizio corso 8 giugno 2016

– Anno 2010 inizio corso 17 agosto 2016

– Anno 2011 inizio corso 21 settembre 2016

– Anno 2012 inizio corso 27 ottobre 2016

La decorrenza economica sarà uguale per tutti: 1° gennaio 2016. La decorrenza giuridica sarà riferita alle singole annualità.

Il Segretario Generale Innocenzi nel corso del suo apprezzato intervento ha rimarcato che le responsabilità dei vertici ministeriali per la mancata indizione dei concorsi nei giusti tempi ha arrecato al personale un danno grave ed irreparabile. Al danno, purtroppo, si unisce la beffa, l’Amministrazione facendo riferimento a fantomatiche carenze di organico ( l’ultimo DM risale al 1995) non è in grado di garantire la sede a tutti i vincitori. Agli eventuali perdenti sede l’Amministrazione si è impegnata ad assicurare il trattamento economico previsto dalla ex legge 100 “in quanto trasferiti a seguito di assegnazione”.

La Consap ha diffidato il Dipartimento a procedere secondo rigidi criteri di logica e trasparenza evitando le consuete corsie preferenziali per gli “amici degli amici”.

La Consap vigilerà attentamente sullo svolgimento delle prescritte procedure al fine di garantire il rispetto dei diritti del personale.

195° Corso formazione Allievi Agenti della Polizia di Stato, procedure avvio corso e le scuole di assegnazione

195° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato

195° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato

La Direzione Centrale per gli Istituti di Istruzione ha comunicato che dal 1 ottobre 2015 al 30 settembre 2016, si svolgerà il 195° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato.
Al corso sono ammessi per effetto dell’art. 16-ter D.L. 78/2015 convertito in Legge 125/2015 complessivamente n. 1050 Allievi Agenti nei cui confronti sarà verificato preliminarmente il mantenimento dei prescritti requisiti psico-fisici.
Gli Allievi Agenti saranno avviati presso le scuole sotto elencate con i relativi dati numerici:
Scuola Allievi Agenti Alessandria: 350 allievi
Scuola Allievi Agenti Campobasso: 60 allievi
Scuola Allievi Agenti Peschiera del Garda: 60 allievi
Scuola Allievi Agenti Trieste: 380 allievi
Scuola pol. G.A.I. Brescia: 200 allievi

LA CIRCOLARE MINISTERIALE

195° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato

195° Corso di formazione per Allievi Agenti della Polizia di Stato

 

Assunzione Straordinaria di 1050 Allievi Agenti della Polizia di Stato, circolare sulle modalità di convocazione dei candidati, visite mediche

Allievi Agenti 1050

Allievi Agenti 1050

Assunzione straordinaria di n. 1050 Allievi Agenti della Polizia di Stato, prevista dall’art. 16-ter del decreto legge 19 giugno 2015, n. 78, convertito in legge in data 6 agosto, n. 125, recante disposizioni urgenti in materia di enti territoriali.
Modalità di convocazione dei candidati, alle visite mediche.
In allegato la circolare n. 333-B/12E.VFP4.15 del 24 agosto 2015 della Direzione Centrale per le Risorse Umane.

LA CIRCOLARE MODALITA’ DI CONVOCAZIONE
CANDIDATI 
ALLE VISITE MEDICHE

Assunzione Straordinaria di 1050 Agenti della Polizia di Stato - Modalità di convocazione dei candidati alle visite mediche

Assunzione Straordinaria di 1050 Agenti della Polizia di Stato – Modalità di convocazione dei candidati alle visite mediche

Assunzione Straordinaria di 1.050 Agenti della Polizia di Stato: circolare disposizioni urgenti

Circolare Disposizioni Assunzione Straordinaria di 1.050 Agenti della Polizia di Stato

Circolare Disposizioni Assunzione Straordinaria di 1.050 Agenti della Polizia di Stato

Dipartimento della Pubblica Sicurezza, Direzione Centrale per le Risorse Umane ha diramato la circolare che riguarda le disposizioni per l’assunzione straordinaria di 1.050 Allievi Agenti della Polizia di Stato che sarà pubblicata sul Bollettino Ufficiale del Personale del Ministero dell’Interno, supplemento straordinario n.1/23 del 22 agosto 2015, sul sito istituzionale, previo avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana

LA CIRCOLARE DEL DIPARTIMENTO DELLA P.S.

Circolare Disposizioni Assunzione Straordinaria di 1.050 Agenti della Polizia di Stato

Circolare Disposizioni Assunzione Straordinaria di 1.050 Agenti della Polizia di Stato

 

Assunzione Straordinaria 1050 Agenti -Pag. 42 Circolare

Assunzione Straordinaria 1050 Agenti -Pag. 42 Circolare

Polizia, aboliti i limiti di altezza, ora tutto sull’idoneità fisica, forza muscolare e altri parametri

Limiti Altezza Polizia

Limiti Altezza Polizia

Come noto, il Consiglio dei Ministri ha approvato il regolamento esecutivo della legge del 2 gennaio 2014. Il requisito dell’altezza sarà sostituito da una valutazione sull’idoneità fisica che prenderà in esame diversi parametri, come la massa corporea,   forza muscolare, ed inoltre; il regolamento, “in materia di parametri fisici per l’ammissione ai concorsi per il reclutamento nelle forze armate, nelle forze di polizia a ordinamento militare e civile e nei vigili del fuoco, indica, al posto del previsto requisito dell’altezza, i parametri fisici “della composizione corporea, della forza muscolare e della massa metabolicamente attiva” che i candidati dovranno avere per poter indossare una divisa. “Si è deciso di non precludere l’accesso alle forze armate, alle forze di polizia e al corpo dei vigili del fuoco in ragione della mancanza del requisito dell’altezza minima prevista dalle attuali disposizioni, ma di consentire la valutazione dei soggetti in base a differenti parametri dai quali possa comunque desumersi la più generale ma imprescindibile idoneità fisica del candidato allo svolgimento del servizio militare o d’istituto”.
I nuovi parametri fisici sono indicati in una tabella che prevede naturalmente limiti differenti per uomini e donne. Ad esempio, la percentuale di massa grassa nell’organismo dovrà essere non inferiore al 7% e non superiore al 22% per i candidati di sesso maschile e non inferiore al 12% e non superiore al 30% per quelli di sesso femminile. E la forza muscolare – misurata in kg – dovrà essere non inferiore a 40 kg per gli uomini e a 20 kg per le donne. Il terzo parametro da tenere in considerazione è la massa metabolicamente attiva, misurata in percentuale di massa magra teorica presente nell’organismo: non inferiore al 40% per i maschi ed al 28% per le femmine. Apposite direttive tecniche definiranno in modo omogeneo tra forze armate e di polizia le modalità con cui verranno accertati i requisiti.
In attesa che passi al Consiglio di Stato, restano vigenti i limiti di altezza fissati dai vari corpi. Ad esempio, per gli ufficiali, sottufficiali e volontari delle forze armate, 1,65 cm per gli uomini e 1,61 per le donne e, solo per la Marina, non superiore a 1,90 cm; per gli ufficiali dei carabinieri, 1,70 per gli uomini e 1,65 per le donne; per la polizia 1,65 cm per gli uomini e 1,61 per le donne.

Maxi Concorso Vice Sovrintendente: modalita’ di svolgimento del corso di formazione professionale, esito riunione ministeriale, la Consap chiede rientro in sede per tutti i vincitori

Maxi Concorso Vice Sovrintendente - Riunione del 4 Agosto 2015

Maxi Concorso Vice Sovrintendente – Riunione del 4 Agosto 2015

Nella tarda mattinata del 4 Agosto 2015, si e’ svolta la programmata riunione, presso la Sala Europa del Dipartimento della P.S. , per discutere sulle modalita’ di svolgimento del corso di formazione professionale per la nomina a Vice Sovrintendente della Polizia di Stato di 7563 vincitori che hanno concorso per titoli di servizio.
Per l’Amministrazione erano presenti il Direttore Centrale per le Risorse Umane Pref. Mazza, il Direttore del Servizio Sovrintendenti, Assistenti e Agenti dr. Pagano, il Direttore dell’Ufficio Relazioni Sindacali dr. Ricciardi e per lo stesso Ufficio il dr. Di Blasio.
In apertura dei lavori, il dr. Pagano ha illustrato i contenuti del documento di lavoro inviato preventivamente a tutte le OO.SS. che disciplina i criteri per le assegnazioni e i trasferimenti dei vincitori, elencando i punti salienti che vanno dalla previsione normativa e del bando di concorso (il rientro in sede agli Ass. Capo vincitori della procedura loro riservata, obbligo di comunicare numero posti disponibili in ogni provincia prima avvio corso, criteri devoluzione dei posti non coperti per ogni anno, dal 2004 al 2012 e quelli non coperti al termine della generale procedura concorsuale), all’aggiornamento delle sedi di servizio (aggiornamento degli uffici di appartenenza dei 7563 vincitori, alcuni sono stati trasferiti dalla data presentazione istanze), alla movimentazione dei Sovrintendenti gia’ in servizio ( programmata per settembre p.v. una movimentazione di circa 300 Sovrintendenti che vogliono cambiare provincia e calcolando che coloro che invece voglio movimentarsi in ambito provinciale sono 1.100 circa . Questo piano di mobilita’ permetterà di armonizzare la ripartizione dei neo Vice Sovrintendenti), alla pubblicazione delle vacanze ( con la mobilita’ dei 300 Sovrintendenti in ambito provinciale sara’ possibile inquadrare la situazione delle carenze generali nel ruolo e permettere di conoscere, prima dell’avvio del primo ciclo corsuale il numero posti per ogni provincia. Pubblicazione attraverso Circolari, Doppiavela, Bollettino Ufficiale del personale), all’ aggiornamento progressivo delle vacanze (prima inizio di ogni successiva fase corsuale, si informeranno tutti i frequentatori di ogni annualità delle vacanze organiche disponibili nel piano assegnazioni disposte al termine della fase corsuale precedente), alla determinazione delle vacanze in ambito provinciale (si terra’ conto delle carenze negli organici degli uffici presenti nella provincia), alla richiesta di cambio sede dei corsisti (sia per gli Ass. Capo che per gli Ass.ti ed Ag.ti che provengono da sedi dove le carenze di organico ne rendono certa la conferma, e’ riconosciuta, ambito annualita’ propria, la possibilita’ di chiedere il trasferimento a sede diversa a quella dove si presta servizio, nel limite delle vacanze nel ruolo della provincia richiesta. Laddove non sara’ possibile ottenere il richiesto movimento, ad ogni interessato sara’ comunque riconosciuto il diritto ad essere collocato nella sede provenienza), alla convocazione del primo ciclo del corso annualità 2004 (a partire dalla seconda meta’ di settembre p.v. si procederà a pubblicare le vacanze provinciali con i sistemi gia’ detti, contestuale convocazione dei vincitori della prima annualità per inizio seconda meta’ di ottobre p.v. della fase “on line” del primo ciclo. A detto personale sara’ notiziato dell’avvenuta pubblicazione delle vacanze, sia del termine (una settimana) entro il quale far pervenire la scelta sedi dove essere assegnato. Comunicazione delle assegnazioni ai vincitori, ai quali verrà indicato il tempo di una settimana entro il quale presentare rinuncia, con perdita alla frequenza corso . Ai vincitori di annualità anche successive sara’ data la possibilità di essere avviati al primo ciclo utile ), alla devoluzione dei posti non coperti (i beneficiari della devoluzione dei posti non coperti non potranno che essere avviati al primo ciclo di corso utile e non a quello immediatamente successivo), allo svolgimento del tirocinio operativo (si svolgerà presso la sede di assegnazione), alla decorrenza giuridica ed economica (la prima fa riferimento annualità per la quale si e’ nominati Vice Sovrintendenti, al termine corso, la seconda sara’ riconosciuta, per tutti i vincitori, dal termine del primo ciclo corsuale).
Dopo le illustrazioni dei sopra indicati contenuti degli undici punti, si e’ proceduto al giro di consultazioni delle sigle sindacali convenute. La CONSAP ha espressamente richiesto il rientro in sede di tutti i vincitori del concorso a 7563 posti, valutando che sono dieci anni che si attende una progressione concorsuale nel ruolo per le lentezze dell’Amministrazione, che in termini di contenimento della spesa pubblica una movimentazione di personale comporta sacrifici economici dovuti alle legge 100, alla ricerca di alloggi, alle missioni, alle 104 e art. 7 per il sostegno di familiari ai sensi di legge, alla eta’ anagrafica dei vincitori che si attesta ad una media di 45/50 anni con famiglie a carico, consapevolezza che trattasi di un concorso straordinario e che può contenere delle scelte altrettanto straordinarie per favorire tutto il personale vincitore ed evitare un sacrificio di movimentazioni lontane che inevitabilmente conseguono rinunce e perdita di aspirazioni professionali superiori, che le carenze nel ruolo di tutta la penisola italiana permette di far permanere il vincitore nella sua provincia, finanche nel proprio ufficio di appartenenza come avvenuto con il riordino del 1995.
La CONSAP ha terminato il suo intervento chiedendo questo ulteriore sforzo all’Amministrazione, sforzo che il personale merita per sanare anni e anni di attese per colpe da attribuire alla scarsa attenzione dei burocrati della nostra amministrazione più vigili a pianificare carriere di comando e promozioni varie collegate.
Segnalato anche il problema delle tante schede di valutazione errate e incomplete che hanno penalizzato la stesura del punteggio finale, non considerando titoli validi e per cui la CONSAP ha chiesto una verifica ulteriore.
Per la delegazione CONSAP, presente il Consigliere Nazionale Gianluca Guerrisi.

Nuove assunzioni per le Forze dell’Ordine, nuovi Agenti nella Polizia di Stato, la Camera vota la fiducia

Assunzioni Polizia di Stato

Assunzioni Polizia di Stato

Il Governo ha dato il via libera, ottenendo la fiducia,  tramite il decreto enti locali (settore sicurezza) all’assunzione di 2500 unità tra le Forze dell’Ordine per il Giubileo. Sono previsti per gli anni 2015-2016 assunzioni straordinarie di 1050 unità nella Polizia di Stato, di 1050 unità nell’Arma dei Carabinieri, di 400 unità nella Guardia di Finanza e di 250 unità nei Vigili del Fuoco per fronteggiare le esigenze del prossimo Giubileo. Il provvedimento approvato alla Camera quindi era stato già approvato dal Senato, adesso diventa legge. Una boccata d’ossigeno per la Polizia di Stato ed una buona notizia per tutti i cittadini per la presenza di più uomini per il controllo del territorio, con forze fresche, forze giovani.

Concorso per vice sovrintendente: incontro al Viminale per discutere i criteri di assegnazione e le modalità di svolgimento del corso. Visualizzazione scheda personale, la circolare con le modalità

Schede Valutazioni concorso Vice Sovrintendente

Schede Valutazioni concorso Vice Sovrintendente

La Consap è stata convocata il prossimo 4 agosto al Dipartimento della Pubblica Sicurezza per discutere i criteri di assegnazione e le modalità di svolgimento del corso di formazione del concorso a 7563 posti da vice sovrintendente. Si fa riserva di comunicare l’esito dell’incontro. Dal 30 luglio, inoltre, i singoli candidati potranno accedere alla propria area riservata sul portale https://concorsips.interno.it per visualizzare e/o stampare la scheda personale di valutazione.

La circolare con le indicazioni per la visualizzazione delle schede personali
Concorso Vice Sovrintendente a 7563 posti

CONCORSO INTERNO A 7563 POSTI  VICE SOVRINTENDENTI. VISUALIZZAZIONE SCHEDA PERSONALE DI VALUTAZIONE - 28 lug 2015

CONCORSO INTERNO A 7563 POSTI VICE SOVRINTENDENTI. VISUALIZZAZIONE SCHEDA PERSONALE DI VALUTAZIONE – 28 lug 2015

Concorso interno, per titoli di servizio, a 7563 posti per l’accesso al corso di formazione per la nomina di Vice Sovrintendente, ecco la graduatoria con punteggi e posizioni

Graduatoria Concorso Vice Sovrintendente 7563

Graduatoria Concorso Vice Sovrintendente 7563

In allegato il decreto delle graduatorie di merito del concorso interno, per titoli di servizio, a 7563 posti per l’accesso al corso di formazione per la nomina di Vice Sovrintendente che verrà pubblicato sul B.U. n.1/20 del 17 luglio 2015.
Il Ministero dell’Interno rappresenta che in virtù della possibilità di partecipare per più annualità e per entrambe le tipologie di concorso, le graduatorie delle diverse annualità subiranno delle rettifiche in considerazione del fatto che i candidati, risultati vincitori per più tipologie e/o annualità messe a concorso, all’atto dell’accettazione della sede, verranno espunti dalle graduatorie delle annualità successive.

La graduatoria con i punteggi e posizioni

Graduatoria con punteggi e posizioni concorso Vice Sovrintendente a 7563 posti

Graduatoria con punteggi e posizioni concorso Vice Sovrintendente a 7563 posti

 

Ultima ora concorso a 7563 Sovrintendenti, nelle prossime ore esito delle graduatorie e pubblicazione idonei

Vice Sovrintendente PS

Concorso Vice Sovrintendente P.S. prossima la graduatoria

Il Dipartimento della P.S. ha appena comunicato di accingersi a diffondere le graduatorie del Concorso a 7563 Sovrintendenti della Polizia di Stato. Quindi nelle prossime ore sul nostro sito e nostra mail list iscritti i risultati finali.

Concorso interno per 7563 Vice Sovrintendenti – Ritardi, assegnazione di fine corso, risparmio di spesa, rispetto dei diritti del personale, funzionalità dell’Amministrazione. Rientro in sede !! Lettera CONSAP congiunta!!

Vice Sovrintendente PS

Vice Sovrintendente PS

Signor Capo della Polizia,

nel corso di un recente incontro con alcuni tra i Suoi più diretti collaboratori riguardo le modalità di svolgimento del corso che dovranno effettuare i vincitori del concorso interno per 7.563 Vice Sovrintendenti, queste Organizzazioni Sindacali hanno sottolineato ancora una volta l’esigenza che tutti  i vincitori di citato concorso vengano riassegnati alla propria sede di servizio.

Al termine della fase concorsuale in argomento, difatti, è fatta salva la permanenza nella propria sede ai soli vincitori dell’aliquota riservata agli Assistenti Capo mentre gli altri dovranno vedersela con le esigenze che l’Amministrazione ritiene di avere nel territorio, anche se sono il frutto di palesi errate valutazioni. Ne consegue che circa 2.000 vincitori del ridetto concorso si troveranno destinati ad altra sede e saranno quindi costretti a decidere tra un avanzamento di carriera che attendono da oltre un decennio ed il doversi allontanare dalla propria famiglia per chissà quanti anni (e non parliamo di giovani poliziotti ma di personale con un’età anagrafica media di 45 anni e probabilmente anche più ….  con figli, interessi personali nella sede di servizio, con situazioni economiche per nulla straordinarie ma sovente costellate da prestiti, debiti, ecc…!).

Riteniamo che l’Amministrazione non possa continuare a scaricare sul personale i propri errori e che se desidera veramente  coprire i “vuoti” di ufficiali di P.G. oggi esistenti deve dimostrare tale volontà bandendo ulteriori concorsi per Ispettore e per Sovrintendente.

Fino ad adesso c’è stato un certo disinteresse – diciamo così! – anche se gli uffici erano e sono al collasso, addirittura si era pensato e si pensa di far prendere le denunce agli agenti di P.G.!!! Oggi invece qualcuno ritiene che sia possibile rovinare la vita a persone che hanno dai 45 anni in su e che hanno già fatto 20 anni fuori casa? L’Amministrazione deve agire nella logica del buon andamento e dell’imparzialità, così come prevede la Costituzione.Oltre a ciò è facile ipotizzare che i più potrebbero rinunciare al grado e che il Suo Dipartimento sarà costretto ad aggiungere tali 2.000 posti (…ma potrebbero essere anche più) al concorso che dovrà essere bandito al termine di questo per 7.563 posti….. e se si tiene conto che detto prossimo concorso dovrà riprendere la normale procedura dei “titoli” ed “esami”, è facile rendersi conto che 2.000 posti in più saranno una considerevole spesa da dover sostenere per lo svolgimento delle fasi concorsuali.Anche a non voler essere così realisti e ad ipotizzare che i più accetteranno una destinazione diversa dalla propria sede di servizio, è di tutta evidenza che l’indennità di missione che dovrà essere garantita a tali colleghi (si tratterà di un “trasferimento d’ufficio”) comporterà un costo notevole che mal si concilia con le esigenze di risparmio che portarono alla procedura speciale “per soli titoli” di questo “maxi” concorso.Insomma, se si è partiti per garantire dei risparmi di spesa non è pensabile che adesso si decida  di spendere i risparmi ottenuti in indennità di missione oppure in un prossimo concorso che potrebbe riguardare un inaspettato considerevole numero di posti. Per quale motivo, quindi, Preg.mo Signor Capo della Polizia, continuare a ritenere che anche i vincitori dell’aliquota riservata a tutto il ruolo degli Agenti ed Assistenti non possano essere lasciati nella propria sede al pari di quelli dell’aliquota degli Assistenti Capo?A favore di una siffatta scelta – come abbiamo detto – ci sarebbe un non indifferente risparmio economico ma anche il fatto che l’Amministrazione ripagherebbe in qualche modo il personale del fatto    che li ha fatti attendere oltre 10 anni per il citato concorso e che si dimostrerebbe, almeno una volta, vicina ai loro bisogni, ai loro interessi familiari ed economici; contro la scelta di garantire a tutti di mantenere l’attuale sede di servizio, vi sarebbe, invece, una temuta impossibilità per l’Amministrazione di garantire la propria funzionalità ed efficienza. Beh, noi siamo certi che questo rischio non c’è affatto!!In un contesto del genere, ipotizzare che due, tre o quattro Vice Sovrintendenti in più o in meno possano garantire la funzionalità di una Questura, di un Reparto Mobile, di un Compartimento della Polizia Postale, è davvero grottesco. Noi siamo certi, Signor Capo della Polizia, che provvedere all’immediato rientro nelle sedi di appartenenza dei Sovrintendenti del 25° corso e garantire la permanenza presso la propria sede di servizio a tutti i vincitori del concorso a 7563 posti per Vice Sovrintendente, non potrà aggravare la situazione organica di alcun Ufficio ma semmai potrà garantire un risparmio economico alla nostra Amministrazione e sarà la testimonianza di una “vicinanza” verso quei nostri colleghi che Lei, Signor Capo della Polizia, ha pure il dovere di porre in essere.

Il Segretario Generale della CONSAP

Giorgio Innocenzi

Il Segretario Generale del SAP

Gianni Tonelli

Il Segretario Generale del COISP

Franco Maccari

 

 

Concorso Sovrintendenti: CONSAP, rientro in sede per tutti i vincitori

Concorso Vice Sovrintendente PS

Concorso Vice Sovrintendente PS

La riunione svoltasi l’altro giorno presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza sul delicato tema del ventiseisimo corso di formazione per vice sovrintendenti è servita per verificare quali organizzazioni sono effettivamente dalla parte dei colleghi.La posizione della Consap è apparsa chiara e manifesta sin dall’inizio della riunione: rientro in sede di tutti i vincitori. Senza se e senza ma. Per la Consap, infatti, non si possono far pagare ai colleghi le gravi responsabilità dei vertici del Dipartimento per il grave ed irreparabile ritardo nell’indizione dei concorsi. Diversa e contraddittoria la posizione dei sindacati autoproclamatisi “di ispirazione confederale” che alla fine si sono dichiarati soddisfatti se “anche gli eventuali perdenti sede dell’ultima trance potranno avere la garanzia di un rapidissimo rientro”. Tutto il resto è noia…

Ultima ora, concorso Vice Sovrintendente della Polizia di Stato, progetto organizzativo

Vice Sovrintendente PS

Concorso Vice Sovrintendente PS

Mercoledì 17 giugno, alle ore 15,30, presso la sala Europa dell’Ufficio per il Coordinamento e la Pianificazione delle Forze di Polizia si terrà una riunione incentrata sull’analisi del progetto organizzativo del 26° corso di formazione per l’accesso alla qualifica del ruolo dei sovrintendenti, predisposto dall’Amministrazione. L’incontro sarà presieduto dal Direttore Centrale per le Risorse Umane unitamente al Direttore Centrale per gli Istituti d’Istruzione. Il testo completo del progetto, al fine di ricevere le opportune proposte migliorative, è stato inviato a tutti i dirigenti Consap.

LEGGI IL PROGETTO ORGANIZZATIVO

Progetto Organizzativo Concorso Vice Sovrintendente

Progetto Organizzativo Concorso Vice Sovrintendente

Concorso a 7563 Sovrintendenti della Polizia di Stato, a breve la graduatoria finale

Vice Sovrintendente PSIl Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha comunicato alla CONSAP che i lavori per la redazione della graduatoria finale del concorso a 7563 Sovrintendenti della Polizia di Stato si concluderanno entro la fine del prossimo mese.

Concorso 1400 vice ispettori: ennesimo rinvio prova scritta

Concorso IspettoreConcorso 1400 vice ispettori: ennesimo rinvio prova scritta. Ancora un rinvio. La pubblicazione del diario di esame della prova scritta del concorso interno per 1400 posti da vice ispettore sarà pubblicata sul bollettino del personale del 14 ottobre 2014.